Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Gufo, è ora di dormire - Arnold Lobel

La casa del Gufo è una casa accogliente, proprio come il suo legittimo proprietario; il Gufo è paziente, saggio e ha sempre una buona parola per tutti quanti. Vive in una casa molto piccola – ma accogliente, ribadiamo – situata nel mezzo del bosco. E dove sennò? I Gufi amano la natura, si sa. Il momento più felice per il signor, vecchio Gufo è quando può terminare il pasto serale e andare poi a infilarsi sotto le coperte per dormire. È un po’ meno felice quando deve per forza sopportare il freddo che si insinua in casa dopo la visita dell’inverno. Se l’Inverno bussa con insistenza, Gufo non può far finta di niente e lo lascia entrare. Ma il freddo è davvero poco sopportabile! Ma non vuole offendere l’amico Inverno, in fondo si tratta di un Gufo gentile. E che dire della Luna? La sua migliore consigliera! Non smette mai di guardarla neppure nelle notti senza stelle. Un libro ben scritto, semplice e che racconta la routine di un vecchio Gufetto e del mondo da lui conosciuto. Come finirà la storia del Gufo?
Consigliato a chi sta muovendo i primi passi nella lettura ma anche a chi vuole conoscere una storia per bambini diversa, particolare.

Laura Buffa
Progetto di tirocinio "La promozione della lettura in biblioteca" gennaio-febbraio 2021

Cara Bertilla... la luna di gruviera - Clémentine Mélois, Rudy Spiessert

Bertilla è una topolina – che ci crediate o meno, anche i topolini leggono – che ha otto anni e mezzo e un grande sogno nel cassetto. Un sogno grande tanto quanto la luna; infatti è proprio lì che vorrebbe andare per le vacanze estive! Si sta informando continuamente su cosa occorre per questo grande viaggio, ma il signor Pavel – bis bis e ancora altri bis nipote della cagnolina di nome Laika - che vorrebbe aiutarla non ne sa proprio un bel nulla. Tuttavia, vista la determinazione della cara topolina, Pavel decide di inviare alcune richieste ad altri personaggi nel giro della storia. Riuscirà ad aiutare topolina Bertilla a realizzare il suo sogno?
Consigliato a chi adora leggere ai propri bambini una storia leggera, ricca di avventura ma anche fantasie e sogni… sulla luna!

Laura Buffa
Progetto di tirocinio "La promozione della lettura in biblioteca" gennaio-febbraio 2021

Racconti illustrati dalla Cina - adattamento di Rosie Dickins e Andrew Prentice

Un libro illustrato che racconta le storie delle principesse cinesi, di magie, creature fantastiche appartenenti alla tradizione cinese. Un riadattamento letterario e illustrato di un mondo apparentemente lontano, magico, inesplorato se non attraverso le pagine e l’inchiostro di un libro. Consigliato a chi adora le atmosfere orientali, i dragoni e le superstizioni. Ma soprattutto le principesse.

Laura Buffa
Progetto di tirocinio "La promozione della lettura in biblioteca" gennaio-febbraio 2021

Animali al 100% - illustrazioni di Isabella Grott, testi di Rita Mabel Schiavo

Un libro illustrato che permette al lettore di immergersi nel mondo degli animali della natura sconfinata. Chi non vorrebbe poter vedere una tigre? Ovviamente a debita distanza! Ma con la carta, l’inchiostro e i colori è possibile anche per i bambini eliminare le gabbie e vedere negli occhi quegli animali imponenti, tanto pericolosi quanto fantastici. Leoni, Ghepardi e molti altri… un libro che potrebbe far immergere nel mondo della foresta e della natura qualsiasi bambino curioso del mondo che lo circonda.
Consigliato.

Laura Buffa
Progetto di tirocinio "La promozione della lettura in biblioteca" gennaio-febbraio 2021

Stardust - Neil Gaiman

Stardust è un libro scritto dall’autore inglese Neil Gaiman e pubblicato per la prima volta nel 1999. La storia è un fantasy e parla del ritrovamento di una “stella cadente”. Al contrario di quel che il lettore possa immaginare, la stella cadente porta sembianze umane. Si tratta di una giovane ragazza che, nella caduta, si è rotta una gamba. Nel frattempo, la stella cadente diventa oggetto prelibato di una strega del luogo, che vuole rapirla per prenderle il cuore. Tristan, un giovane ragazzo innamorato di Victoria, vedendo cadere una stella cadente dal cielo notturno promette all’amata di ritornare con quel dono prezioso e mai visto per giurarle eterno amore. Victoria lo lascia fare e nel giro di poco tempo Tristan varca il muro che separa il mondo fantastico dl villaggio umano per rincorrere la scia della stella. Scoperta l’identità della stella, ossia della ragazza, Tristan non si dà pace e cerca comunque di convincerla a seguirlo raccontandole della promessa fatta all’amata. Ma la stella si mostra ostile e caparbia nell’escogitare un piano di fuga. Tristan, amareggiato dalla fuga della stella cadente, nel percorso per tornare al villaggio oltre il muro, fa una pausa sotto a un albero da cui spunta Pan, lo spirito della foresta, per chiedergli di proteggere la stella. La stella è in grave pericolo e si sta riferendo alla strega che vuole prenderle il cuore. Riuscirà Tristan a salvare la vita della stella? Come farà a sconfiggere una strega? Riuscirà a mantenere la promessa di riportare la stella al villaggio?
Un libro autoconclusivo piacevole, scorrevole e pieno di fantasia che vi aiuterà a combattere la noia del pomeriggio. Consigliato.

Laura Buffa
Progetto di tirocinio "La promozione della lettura in biblioteca" gennaio-febbraio 2021

Il sognatore - Laini Taylor

La storia tratta della vita di Lazlo Strange e di come sia nato il suo potere. O meglio di come lui sia venuto a conoscenza del proprio potere. Lazlo viene intrappolato in uno strano sogno ma, quasi con certezza, crede che questo sogno possa non avverarsi mai. Pertanto, Lazlo decide di continuare con la sua vita come se niente fosse accaduto. È un orfano, vive con dei monaci molto severi al monastero e ciò che gli riserva il futuro non sembra poi così eccezionale. Ciò che però lo emoziona è ascoltare i racconti del monaco più anziano, rimanere estasiato dalle descrizioni della mitologica città perduta di Pianto. La città degli Dèi e delle creature misteriose. Lazlo vuole approfondire le sue ricerche sulla città di Pianto. Perché si tratta di una città perduta? È solo fantasia poter credere nella sua esistenza? E quali sono gli dèi che vivono ancora in quella città? E, soprattutto, cos’è la leggenda del sognatore?
Il primo libro di una duologia fantasy che vi farà rimanere senza fiato. Emozionante, coinvolgente, unica. Consigliato.

Laura Buffa
Progetto di tirocinio "La promozione della lettura in biblioteca" gennaio-febbraio 2021

L' ultimo drago - Jasper Fforde

Il mondo descritto dall’autore è un mondo diviso fra uomini e draghi. Grazie a un patto stipulato con le creature magiche, i draghi hanno ottenuto una sorta di riserva in cui poter volare, vivere e mangiare indisturbati dall’occhio umano. L’unica regola che i draghi devono seguire è quella di evitare il contatto con gli umani. Ciò vuol dire che nessun drago deve uccidere un umano o mangiare il bestiame destinato agli umani oltre il confine di Dragoland, la terra dei draghi per l’appunto. La storia parla di Jennifer, che gestisce un’agenzia di maghi – strano ma vero, nel mondo descritto dall’autore esiste un’agenzia di maghi – e che si imbatte improvvisamente in una profezia molto cupa che mette in guardia il suo mondo. Questa profezia la descrive come la sterminatrice di draghi e predice che sarà proprio lei a uccidere l’ultimo drago esistente, ossia Maltcassion. Quest’ultimo, il drago, è d’accordo col fatto che Jennifer possa compiere il destino riportato nella profezia ma qualcosa sarà destinato a cambiare oltre ogni aspettativa…
Consigliato ai giovani lettori che adorano le storie fantasy e ambientate in mondi fantastici, in cui maghi e draghi sono all’ordine del giorno.

Laura Buffa
Progetto di tirocinio "La promozione della lettura in biblioteca" gennaio-febbraio 2021

Le Cronache di Harris Burdick - [a cura di] Chris Van Allsburg

Quattordici illustrazioni di racconti mai scritti né consegnati all’editore. L’idea di questo libro nasce proprio dal guardare l’illustrazione di un certo Harris Burdick e immaginare quale potesse essere la storia originaria del medesimo autore, la stessa che non è stata mai scritta. La presentazione del progetto di questa raccolta viene affidato all’autore britannico Lemony Snicket, noto per la saga di Una serie di sfortunati eventi da cui è stata tratta una serie di successo su Netflix fra il 2016 e il 2018. Ciascun autore, fra cui Stephen King e Lois Lowry, ha il compito di immaginare e trascrivere la storia che ritiene più adatta all’illustrazione seguita da una breve didascalia. Ad esempio, troviamo la storia di un libro molto insolito che attira sempre di più l'attenzione di una ragazzina nonché protagonista della vicenda. Ma la giovane protagonista sarebbe stata avvertita più e più volte di non avvicinarsi troppo a quel libro né di tenerlo con sé troppo a lungo. Oppure la storia di qualcosa di misterioso che si nasconde sotto al tappeto di casa.
Le Cronache di Harris Burdick è una raccolta di racconti adatta a lettori giovani ma anche grandi, che amano l’inquietudine e le storie stravaganti. Consigliato.

Laura Buffa
Progetto di tirocinio "La promozione della lettura in biblioteca" gennaio-febbraio 2021

La volpe. La furba cacciatrice. Conosci la natura

Le volpi: Creature incredibilmente agili, affascinanti e che popolano le fiabe di tutto il mondo. Ma come sono davvero le volpi? Sono furbe come si racconta nella storia di Pinocchio? O sono sfuggenti come si legge nei romanzi? In questo libro illustrato viene racchiusa tutta la magia del mondo animale e delle volpi, di come nascono e crescono e perfino di quali siano i loro “cibi” preferiti. Un libro che vi catapulterà nel mondo degli animali e vi farà apprezzare ogni singola pagina.
Consigliato a chi adora le illustrazioni e le storie che raccontano un po’ di verità scientifica. Buona lettura!

Laura Buffa
Progetto di tirocinio "La promozione della lettura in biblioteca" gennaio-febbraio 2021

La città invisibile - Monika Peetz

Lena ha vissuto un’infanzia infelice ma, nonostante tutto quello che le è accaduto, non riesce a smettere di fantasticare e di chiedersi com’erano i suoi genitori. All’età di quattro anni, infatti, Lena perde entrambi i genitori e di loro le resta solo una fotografia sbiadita e i lamenti della zia ogni volta che le chiede di parlarle di loro. Un giorno, mentre stava rovistando in mezzo a delle cianfrusaglie nascoste in una scatola, Lena scopre un orologio ottagonale nuovo ma risalente a parecchi anni fa. Quell’orologio le cambierà la vita. Infatti, proprio sulla superficie pare essere stata incisa una data che precede la sua nascita e il nome stesso di Lena. Dunque i suoi genitori avevano avuto a che fare con un’altra ragazza che portava il suo stesso nome? Si tratta di una coincidenza oppure c’è qualcosa di strano? Le sue domande cominceranno a farsi più prepotenti nella sua testa non appena Lena incontrerà un ragazzo, con gli occhi diversi. Un ragazzo molto strano e che nasconde un segreto…
Consigliato ai lettori che adorano leggere storie ricche di mistero, fantasia e colpi di scena.

Laura Buffa
Progetto di tirocinio "La promozione della lettura in biblioteca" gennaio-febbraio 2021

La musa degli incubi - Laini Taylor

Sequel de Il Sognatore. In questo libro si parla delle peggiori paure insite nell’animo degli uomini. Ma non solo. Si parla di divinità onnipresenti ma allo stesso tempo fragili di fronte alla musa degli incubi. Gli abitanti di Pianto devono fare i conti con un destino già predetto, un destino infausto: i figli degli Dèi sono ancora vivi. Il Sognatore ha scoperto di essere in verità una divinità dalla pelle blu, l’unica divinità capace di fronteggiare l’oscura Minya, che vuole vendicarsi su tutta la razza umana. Sarà a questo punto che Lazlo dovrà scegliere fra la donna che ama o il resto del mondo. Ma ciò che si teme di più nel mondo è che i portali possano riaprirsi e causare catastrofi che andrebbero oltre l’inimmaginabile. E sarà a quel punto che Sarai, la musa degli incubi, che convive con la paura fin dalla sua nascita dovrà affrontare situazioni e pericoli che non avrebbe mai immaginato di affrontare…
Consigliato a chi ha già letto il primo libro, Il Sognatore, e chi ama lo stile e il mondo della Taylor.

Laura Buffa
Progetto di tirocinio "La promozione della lettura in biblioteca" gennaio-febbraio 2021

La fine - di Lemony Snicket

Siamo giunti al capitolo ultimo della serie di sfortunati eventi che perseguita i giovani orfani Baudelaire. Ricapitolando, per coloro che non conoscono le vicende dei personaggi, Violet, Klaus e Sunny sono rimasti vittima di uno spiacevole incidente che ha portato via loro casa e famiglia. Da allora le loro sventure non sono terminate, visto e considerato che il Conte Olaf non ha mai smesso di seguirli al fine di mettere le mani sulla loro immensa fortuna. Nel capitolo tredici, gli orfani Baudelaire si trovano in una barca assieme al Conte Olaf - le casualità sfortunate della vita; rimasti vittima di una tempesta, finiscono su una piattaforma costiera dove incontrano una bambina che si chiama Venerdì. Il Conte Olaf, naufragato assieme agli orfani, si comporta in maniera poco gentile nei riguardi della bambina, minacciandola di andarsene, così Venerdì decide di invitare solo i Baudelaire a seguirla fino alla colonia. I Baudelaire vengono accolti da tutti compreso Ismaele, che sarebbe una sorta di capo della colonia, che all’arrivo del Conte Olaf malamente travestito con delle alghe in testa per fingersi Kit Snicket decide di rinchiuderlo in una gabbia. Al seguito di quest’episodio, la colonia non si fida nemmeno dei Baudelaire e della vera Kit Snicket, in attesa di un figlio. Fra intrighi e ultime disavventure, i Baudelaire incontreranno personaggi di un tempo e potranno portare avanti il mistero degli Snicket fino a scoprire tutti i segreti celati finora dal Conte Olaf. Quale sarà la fine della serie di sfortunati eventi?
Questo non è dato saperlo. E se intendete scoprirlo, cari lettori, Lemony Snicket vi invita con dispiacere e paura alla lettura del capitolo finale.

Laura Buffa
Progetto di tirocinio "La promozione della lettura in biblioteca" gennaio-febbraio 2021

Il penultimo pericolo - di Lemony Snicket

Siamo giunti al dodicesimo capitolo delle misere avventure degli orfani Baudelaire. Violet, Klaus e Sunny Baudelaire hanno perso i loro genitori in un tragico, misterioso incendio che non sembra affatto essere stato un incidente. Nel mezzo delle loro disavventure, hanno tentato in tutti i modi di raccogliere informazioni sui V. F. come suggerito dai trigemini Pantano. I V.F. spiegherebbero il passato del perfido Conte Olaf, un uomo spregevole e senza scrupoli che, pur di mettere le grinfie sui soldi dei Baudelaire e dei Pantano, è disposto a uccidere chiunque si metta in mezzo. Giunti di fronte all’hotel Climax con un tassì guidato da Kit Snicket, i tre orfani si travestiranno da portieri per entrare in hotel indisturbati. L’albergo Climax è composto da dieci piani e lo stesso edificio è a cura di due manager. Potrebbe sembrare una notizia senza alcun nesso logico ma, in verità, i due manager sono due facce della stessa medaglia; Frank e Ernest. Ernest è quello malvagio, per intenderci. E i Baudelaire devono stare attenti con chi parlano quando sono in hotel. Nel frattempo, tenute le raccomandazioni, i tre fratelli decidono di dividersi le sezioni dell’hotel da sistemare – e perlustrare – ed è proprio in quel momento che Violet incontra Esmè Squalor nel solarium. Violet, che cerca di non farsi riconoscere, riesce ad origliare la conversazione fra Esmé e Geraldine Julienne, un altro personaggio della saga di Una serie di sfortunati eventi che avrete incontrato solo se avete letto il libro precedente. Il discorso fra le due donne riguardava un cocktail da prendere in un giorno specifico ma prima che Violet potesse capire bene se si trattava del piano del Conte Olaf o di un raduno dei V.F. la conversazione viene interrotta da un altro personaggio presente nel solarium. Anche Klaus incontra due volti non proprio nuovi – o meglio un volto visto che il secondo è sempre coperto da una nube fitta di fumo di sigaro -, ossia Charles e Signore. Charles è l’uomo che ha cercato di aiutare i Baudelaire nella Segheria Ciocco Fortunato dando loro dei pasti decenti invece che delle gomme da masticare, ma niente di più. Charles è socio di Signore, proprietario della Segheria il quale ha il volto sempre coperto dal fumo ed è impossibile riconoscerlo; entrambi vengono scortati alla sauna, dove li attenderà Ernest – il manager non proprio buono. Nel frattempo, anche la piccola Sunny incontrerà il vicepreside Nero dell’orribile accademia – se vi ricordate il libro L’atroce accademia – per cui aveva lavorato come segretaria e altri due personaggi. Ma cosa ci faranno tutte queste persone nello stesso hotel? L’hotel Climax nasconde più di un segreto? Riguarda i V. F.? E dove sarà, a questo punto, il Conte Olaf? Gli orfani riusciranno a trovare le risposte del caso Snicket una volta per tutte?
L’autore del libro si augura che queste siano le penultime, sofferte disavventure degli orfani che voi lettori possiate leggere prima della fine della storia. E Lemony Snicket si augura anche che voi lettori, una volta giunti a questo punto, sarete comunque disposti a far compagnia agli orfani nel loro lungo viaggio.

Laura Buffa
Progetto di tirocinio "La promozione della lettura in biblioteca" gennaio-febbraio 2021

Duccio il fantasma - storie di Giuditta Campello

La storia di Duccio non è la storia di un fantasma come tutti gli altri. Duccio, infatti, è un fantasma buono e gentile. A lui non piace spaventare la gente e questo potrebbe sembrare strano visto che si tratta di un fantasmino… eppure è così! Inoltre adora cucinare. E questo può sembrare ancora più strano visto che i fantasmi raramente mangiano. Eppure è così! La sua vita sembra trascorrere serena, tranquilla finché nella casa vuota non si trasferisce una famiglia con cui Duccio vuol fare amicizia.
Le avventure a colori di un piccolo, gentile fantasmino faranno compagnia ai piccoli lettori. Consigliato a tutti i genitori che vorrebbero una storia divertente da leggere ai propri figli.

Laura Buffa
Progetto di tirocinio "La promozione della lettura in biblioteca" gennaio-febbraio 2021

Vocine vocione - storie di Cristina Bellemo

Avete mai pensato ai sentimenti degli strumenti musicali? Be’, sì, anche gli strumenti musicali soffrono tanto la timidezza. Un po’ come la storia di Paolino. Paolino è un trombone molto timido, ma non vorrebbe essere un trombone. Il suo desiderio è quello di somigliare a un violino o magari a un flauto, che ha un suono lieve. E invece no! Nel momento più opportuno, Paolino tira fuori la sua voce e, sempre in un negozio di strumenti musicali, il piccolo Ninin dovrà trovare il coraggio di far sentire la sua piccola voce e sovrastare tutti i rumori degli strumenti presenti in negozio. Ci riuscirà?
Una storia divertente, coloratissima, adatta a tutti i bambini che amano la musica e le storie strampalate.

Laura Buffa
Progetto di tirocinio "La promozione della lettura in biblioteca" gennaio-febbraio 2021

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate