Non ho mai avuto la mia età
0 1 0
Libri Moderni

Distefano, Antonio Dikele

Non ho mai avuto la mia età

Abstract: Questa è la storia di un ragazzo che non ha mai avuto la sua età. Non ha neanche un nome, e per comodità lo chiameremo Zero. In realtà non ha mai avuto nulla. Perché la sua è una vita tutta in sottrazione, che ha sempre tolto e ha dato poco. Zero non ha cittadinanza, non ha madre, non ha soldi, e non si concede neanche il lusso di pensare al futuro. Zero ha dovuto capire in fretta che certe cose non si possono chiedere ai genitori, che ciò che è giusto non è patrimonio di tutti. Perché la vita non ha nessun obbligo di darti quello che credi di meritare e non lo ha nemmeno chi ti ha messo al mondo. Gli anni di Zero, dai sette ai diciotto, i capitoli che scandiscono il romanzo, sono duri, sono anni che hanno il sapore della povertà e della periferia. Ma sono anche anni passati ad attraversare strade in bici, con il cellulare attaccato a una cassa per permettere agli altri di sentire la musica. In piedi sui pedali, a ridere in mezzo alla via. Pomeriggi a giocare a pallone, a sperimentare il sesso e a bruciarsi per amore. Sono anni passati in quartiere consapevoli però che l'unico modo per salvarsi e garantirsi un futuro è andare via perché se nuoti nel fango, alla fine ti sporchi. Ma quello che c'è fuori fa paura. Ci sono gli sguardi indiscreti sui bus, le persone che tengono più stretta la borsa quando ci si avvicina, le ragazze che aumentano il passo e cambiano strada quando ti incontrano. C'è un Paese che non ti riconosce, gente che non si ricorda che essere italiani non è un merito ma un diritto. Fuori c'è la frase che ti ripeteva sempre la mamma e che ti rimbomba in testa "i bianchi nei neri ci vedono sempre qualcosa di cattivo". Ma di Zero ce n'è uno, nessuno e centomila e con Non ho mai avuto la mia età Distefano ci regala uno spaccato dell'esistenza di tutti quegli Zeri che con la vita si sono sempre presi a pugni in faccia, consapevole che ce la devi fare sempre anche quando non ce la fai più.


Titolo e contributi: Non ho mai avuto la mia età / Antonio Dikele Distefano

Pubblicazione: Milano : Mondadori, 2018

Descrizione fisica: 207 p. ; 22 cm

Serie: Novel

ISBN: 978-88-04-70214-6

Data:2018

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore)

Classi: 853.92 Narrativa in lingua italiana. 2000- (21)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2018
  • Target: adulti, generale

Sono presenti 3 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Barcode Stato Prestabilità Rientra
CIVICA CHIOSTRO 853.914 DIST NON BIB519441 Su scaffale Disponibile
PONTE CRENCANO 853.92 DIK NON SBU201101 Su scaffale Disponibile
A. MONDADORI B.GO TRIESTE 853.92 DIST NON SBU196257 Su scaffale Disponibile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

“Non è mai giusto finire se stessi, privarsi del domani, qualunque peso tu abbia dovuto sopportare. Non è giusto allontanare chi è disposto anche solo ad ascoltarti, fingere di amare una condizione che ti è stata imposta dalla vita, da chi ha deciso di non esserci. Non è mai giusto avere sempre il sorriso di chi non ha bisogno di niente quando dentro si piange.”

“Non ho mai avuto la mia età” racconta gli anni dell’adolescenza di Zero, un ragazzo che non ha nulla, neanche un nome, a cui la vita ha tolto molto e dato poco. Una storia che parla di come alcuni ragazzi non abbiano mai avuto la loro età, di come siano dovuti crescere in fretta e capire che “ciò che è giusto non è patrimonio di tutti. Perché la vita non ha nessun obbligo di darti quello che credi di meritare e non lo ha nemmeno chi ti ha messo al mondo.”
Il tema principale che affronta è il razzismo, ma non solo, perché leggendolo questo libro è capace di trasmettere molti valori come il fatto che ognuno di noi soffre, chi prima e chi dopo, ma è proprio grazie a questo dolore che noi cresciamo e il modo in cui decidiamo di affrontarlo che definisce le persone che saremo.
Il libro con capitoli brevi percorre le tappe principali della vita di Zero, che lo hanno segnato profondamente e racconta in modo semplice argomenti che non lo sono, con una scrittura scorrevole che ti porta a fermarti e riflettere.
Un libro che parla di amore e amicizia ma anche di povertà e ingiustizia.

Serena Marini, 3^I Istituto Marco Polo
“Leggere On The Road” – Progetto PCTO con la Biblioteca Ragazzi Luglio 2021

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.