I colori del buio
0 1 0
Libri Moderni

Erskine, Kathryn

I colori del buio

Abstract: Caitlin non ama essere toccata e ha un rapporto diffìcile con le persone intorno. Adora disegnare, ma solo in bianco e nero perché i colori la confondono. Ad aiutarla a capire le sfumature del mondo c'era Devon, il fratello adorato, ma da quando è morto in una tragica sparatoria nella sua scuola tutto sembra andare in frantumi. È solo la caparbietà di Caitlin a spingerla a rimettere insieme i pezzi, ad accettare il dolore. E, soprattutto, a farlo insieme agli altri: qualcosa di caldo e luminoso di cui non potrà più fare a meno. Età di lettura: da 13 anni.


Titolo e contributi: I colori del buio / Kathryn Erskine ; traduzione di Giuseppe Iacobaci

Pubblicazione: Milano : Mondadori, 2011

Descrizione fisica: 197 p. ; 19 cm

Serie: Gaia

ISBN: 978-88-04-61047-2

Data:2011

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Altri titoli:
  • Mockinghird

Nomi: (Traduttore)

Classi: 813.6 Narrativa americana in lingua inglese 2000- (21)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2011
  • Target: ragazzi, età 11-15
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 3 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Barcode Stato Prestabilità Rientra
CIVICA
  • Nota di possesso e di provenienza: Mondadori
RAGAZZI R RAG ERS
  • Nota di possesso e di provenienza: Mondadori
BIB0491754
Su scaffale Disponibile
PONTE CRENCANO R RR ERS SBU143828 Su scaffale Disponibile
QUINTO
  • Nota di possesso e di provenienza: Leggere
R RAG ERS
  • Nota di possesso e di provenienza: Leggere
SBU110248
Su scaffale Disponibile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Il libro è molto toccante per diversi aspetti.
Affronta la morte del fratello maggiore, la difficoltà di aprirsi agli altri e l'ostacolo di provare emozioni.
La lettura è adatta per i ragazzi a partire dalla scuola media perché fa capire che bisogna essere sensibili e comprensivi nei confronti degli altri.
Dal punto di vista del linguaggio è scritto in maniera semplice, quasi banale, ma attraverso questo viene insegnato che le parole/emozioni possono avere più sfumature in base al diverso atteggiamento con cui ognuno si pone ad affrontare le varie situazioni.
Il difetto che ho trovato è l'incomprensione dei dialoghi mal strutturati, quindi alle volte non si capisce chi parla.
In sé la storia è interessante anche se bisognerebbe introdurre all'inizio il fatto che si tratta di una storia ispirata ai fatti realmente accaduti.
Dorota Fichera, 3ITI, Istituto Salesiano Don Bosco, PCTO biblioteca 2023

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.