Il senso del dolore
0 1 0
Libri Moderni

De Giovanni, Maurizio <1958- >

Il senso del dolore

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 0
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Napoli, marzo 1931, mentre un inverno particolarmente rigido tiene la città stretta in una morsa di gelo, un assassinio scuote l'opinione pubblica per la ferocia con cui il crimine è perpetrato e per la notorietà del morto. Il grande tenore Arnaldo Vezzi viene trovato cadavere nel suo camerino al Teatro San Carlo prima della rappresentazione de I Pagliacci, la gola squarciata da un frammento acuminato dello specchio andato in pezzi. Artista di fama mondiale, amico del Duce, uomo egoista e meschino: a ricostruire la personalità della vittima e a risolvere il caso è chiamato il commissario Luigi Alfredo Ricciardi, in forza alla Squadra Mobile della Regia Questura di Napoli. Investigatore anomalo, mal sopportato dai superiori per la sua insofferenza agli ordini e temuto dai sottoposti per il suo carattere chiuso ed enigmatico, Ricciardi coltiva nel suo animo tormentato un segreto inconfessabile: fin da bambino vede i morti - ma solo chi muore di morte violenta - , coglie la loro immagine nell'ultimo momento di vita e ascolta le ultime parole; il Fatto, come lo chiama lui, lo aiuta nelle indagini.


Titolo e contributi: Il senso del dolore : l'inverno del commissario Ricciardi / Maurizio de Giovanni

Pubblicazione: Roma : Fandango, [2007]

Descrizione fisica: 247 p. ; 19 cm

Serie: Fandango libri

ISBN: 978-88-6044-073-0

Data:2007

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore)

Soggetti:

Classi: 853.92 Narrativa in lingua italiana. 2000- (21)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2007

Spiacenti, al momento in catalogo non sono presenti copie per questo titolo.

Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

"Il senso del dolore. L'inverno del commissario Ricciardi".
Il primo romanzo di Maurizio De Giovanni, ambientato nella mia Napoli, fra piazza Trieste e Trento, il caffè Gambrinus e il Teatro San Carlo.
Mi avevate consigliato di leggere questo libro.
Non ve lo racconto, Vi dico solo che mi ha profondamente emozionato e in certi momenti commosso.
La descrizione della Napoli degli anni 30, la storia, i sentimenti e gli strani metodi del commissario Ricciardi, la capacità di guardare dentro l'anima dei protagonisti attraverso i loro occhi, il sapiente racconto dell'Opera nelle parole di un parroco "melomane", l'intreccio del racconto, i colpi di scena attesi o sfumati... ne fanno, ai mie occhi, semplicemente un capolavoro.
Grazie Maurizio De Giovanni.
DA NON PERDERE
Buona lettura !

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.