Includi: tutti i seguenti filtri
× Nomi Malvano, Piero

Trovati 5 documenti.

Mostra parametri
I racconti di Padre Brown
0 0 0
Libri Moderni

Chesterton, G. K.

I racconti di Padre Brown / Gilbert Keith Chesterton ; traduzione di Piero Malvano ; illustrazioni di Leonardo Rios : racconti

Torino : Angolo Manzoni, 2013

Abstract: Il simpatico personaggio di Padre Brown fu modellato da Chesterton sulla figura dell'amico padre O'Connor: un sacerdote cattolico, che, sotto l'apparenza umile e quasi sciatta, nasconde doti di acuto osservatore. Amante della verità, non teme di guardare negli occhi la perfidia, poiché è sicuro che il bene sia sempre più grande del male e quindi in grado di sconfiggerlo. Il piccolo sacerdote possiede la capacità di identificarsi in ogni uomo, con i suoi difetti, le sue debolezze, ma anche con la sua capacità di amare che nulla può spegnere: poiché nessuna catena è più forte del suo anello più debole. Età di lettura: da 9 anni.

Rosaspina
0 0 0
Libri Moderni

Grimm, Jakob <1785-1863> - Grimm, Jakob <1785-1863> - Grimm, Wilhelm <1786-1859>

Rosaspina ; seguito da La guardiana delle oche alla fonte, L'oca d'oro : fiabe / fratelli Grimm ; traduzione Piero Malvano ; illustrazioni Sara Grigoli

Torino : Angolo Manzoni, 2013

Abstract: Tre famose fiabe dei Fratelli Grimm, accomunate dalle suggestioni descrittive.Resa celebre soprattutto dall’adattamento a disegni animati di Walt Disney con il titolo “La bella addormentata nel bosco” (1959), Rosaspina è un racconto tradizionale europeo, di cui esistono diverse versioni, compreso un balletto su musiche di Cajkovskij (1890). La storia rappresenta un percorso di crescita, di apertura all'amore, simboleggiata dal risveglio. Pur associate dalla presenza di simpatiche oche, le due fiabe successive sono molto diverse tra loro. Più complessa ma assai spiritosa La guardiana delle oche alla fonte, con le sue apparizioni di bellissime principesse sotto la luna e una vecchia signora saggia e “spudorata”. Più immediata, divertente L’oca d’oro, protagonista un figlio minore deriso e trascurato, chiamato Tontolone, ma buono e anche furbo, nonostante il nome. I cavalli nelle stalle, i cani nel cortile, i piccioni sul tetto, le mosche sul muro, lo stesso fuoco che brillava nel camino, tutto divenne immobile e si addormentò come il resto; la carne sullo spiedo cessò di arrostire, e il cuoco, che stava per fare i conti con lo sguattero per qualche marachella che aveva commesso, lasciò perdere e si mise a dormire. Cessò il vento e neppure una foglia cadde dagli alberi attorno al castello. (da: Rosaspina) - Non arrabbiarti, caro signore, - disse lei; - stai diventando rosso in faccia come un tacchino...Tutto a un tratto lei fece un balzo, saltando sul fardello e andò a sedercisi sopra. Le ginocchia del giovane tremavano, ma quando lui non proseguiva, la vecchia gli picchiava le gambe con dei rametti e con delle ortiche. (da: La guardiana delle oche alla fonte)Il mattino seguente, Tontolone prese l’oca sotto il braccio e uscì senza preoccuparsi delle tre ragazze là appiccicate. Le tre dovevano sempre corrergli dietro, a sinistra e a destra, ovunque le gambe lo portavano. In mezzo alla campagna incontrarono il parroco che, vedendo quella processione, disse: - Vergognatevi, ragazze, a correre dietro a un giovanotto per i campi, in questo modo. E quindi afferrò la più giovane per una mano per portarla via; ma l’aveva appena toccata che anch’egli venne costretto a correre dietro di loro.(da: L’oca d’oro)I file mp3 delle letture integrali dei libri della collana Junior D sono scaricabili gratuitamente dal sito www.libroparlato.org. Età di lettura: da 6 anni.

Il brutto anatroccolo
0 0 0
Libri Moderni

Andersen, Hans Christian <1805-1875>

Il brutto anatroccolo ; seguito da L'usignolo, L'acciarino : fiabe / Hans Christian Andersen ; traduzione di Piero Malvano ; illustrazioni Gian Guido Grassi

Torino : Angolo Manzoni, 2012

Abstract: Questo percorso per i più piccoli tra le Fiabe di Andersen privilegia il puro divertimento, la morale è solo quella della favola, a volte sorprendente, mai imposta. Il Brutto Anatroccolo è una storia sull'apparenza, L'acciarino sulla furbizia, L'Usignolo sulla poesia... Non c'è oggetto, fiore o animale che nelle novelle dello scrittore danese non acquisti vita, vivacità e brio. La psicologia dei personaggi è eccezionalmente penetrante: siano cose, animali, esseri umani, o non umani, alla fine sono tutti e sempre persone. Come ha scritto Gianni Rodari, Andersen scopre nuove sorgenti del meraviglioso e dona un tipo di fiaba utile alla formazione della mente, per affrontare la realtà con occhio spregiudicato e vedere l'invisibile, o l'infinitamente piccolo. Età di lettura: da 6 anni.

La Sirenetta
0 0 0
Libri Moderni

Andersen, Hans Christian <1805-1875>

La Sirenetta ; seguita da, La piccola fiammiferaia : fiabe / Hans Christian Andersen ; traduzione Piero Malvano ; illustrazioni Sara Grigoli

Torino : Angolo Manzoni, 2012

Abstract: Nella Collana JUNIOR D in EasyReading, con file audio gratuito scaricabile dal sito del Centro Internazionale del Libro Parlato A. Sernagiotto ONLUS www.libroparlato.org (Voce Narrante Donatella Vanghi), due fiabe tra le più famose di Hans Christian Andersen. Il percorso tra le fiabe di Andersen segue la traccia della diversità, con efficacia e ardore. Per La Sirenetta lo scrittore danese costruisce non solo una storia appassionante, ma tutto un fantastico e variopinto mondo sottomarino. Eppure questa fiaba è considerata una delle più rappresentative e autobiografiche, perché, attraverso la finzione fiabesca, in essa viene a galla l'insicurezza del giovane Andersen: Come fare quando si sarebbe voluto a tutti i costi diventare un attore e si ha un naso ridicolo e un'aria timida? (Régis Boyer). La piccola Fiammiferaia, invece, fa riflettere, con delicatezza e poeticità, sulla fortuna di avere una famiglia, una casa, del cibo tutti i giorni, sulla possibilità di giocare e persino di andare a scuola: tutte cose che, purtroppo ancora oggi, per molti bambini non sono affatto scontate. Età di lettura: da 6 anni.

 Parisina
0 0 0
Libri Moderni

Byron, George Gordon

Parisina : poemetto / George Byron ; traduzione di Piero Malvano ; introduzione di Sonia Piloto di Castri ; illustrazioni di Domenico La Grotteria

Torino : Angolo Manzoni, 2010

EAM grandi caratteri ;

Abstract: Una nuova traduzione in endecasillabi del poemetto di Byron (1816), illustrata con disegni originali di Domenico La Grotteria. Byron raccoglie dalla tradizione medievale la drammatica storia d'amore tra Laura Malatesta, detta Parisina, e il figliastro Ugo d'Este. Parisina era stata data in sposa giovanissima, nel 1414, al crudele Niccolò III, marchese di Ferrara: aveva all.incirca l'età dei figli di Niccolò... La storia dell.infelice passione ha ispirato molti artisti, da Donizetti a D'Annunzio. Byron la narra senza esprimere condanna, con grande partecipazione, in un poemetto commovente e grandioso.