Community » Forum » Recensioni

Vathek
0 1 0
Beckford, William

Vathek

Venezia : Marsilio, [1996]

Abstract: Beckford nel 1786 pubblica in francese, un racconto orientale alla maniera delle Mille e una notte. Nel racconto convivono il sogno orientale e l'ironia voltairiana, il gusto gotico e l'umorismo nero. Version romancée de la vie du calife Al-Wathiq, Vathek est la chronique de la chute d’un calife qui abjure l’islam pour s’engager, avec son allié Nouronihar, dans une suite d’activités licencieuses et déplorables destinées à lui faire acquérir des pouvoirs surnaturels. Au lieu d’accéder à ces pouvoirs, Vathek descend, à la fin du récit, dans l’enfer gouverné par le démon Eblis où il est condamné à errer sans fin et sans voix.

211 Visite, 1 Messaggi
Utente 3418
9 posts

«Classica nel merito, e spiccatamente diversa da lavori analoghi perché basata sul racconto orientale anziché sul romanzo gotico alla Walpole, è la celebre History of the Caliph Vathek (Vathek) del ricco dilettante William Beckford, dapprima scritta in francese ma pubblicata in traduzione inglese prima dell'apparizione dell'originale. [...] Il racconto scorre con sfoggio fantasmagorico in cui il riso è quello di scheletri che banchettano sotto cupole arabesche.»

da: H.P. Lovecraft, L'orrore soprannaturale in letteratura, SugarCo, Varese 1994, p. 42-43
(Testo in inglese di Supernatural Horror in Literature)

  • «
  • 1
  • »

903 Messaggi in 830 Discussioni di 102 utenti

Attualmente online: Ci sono 7 utenti online