Community » Forum » Recensioni

La stirpe di Gengis Khan. Il figlio della steppa
4 1 0
Iggulden, Conn <1971- >

La stirpe di Gengis Khan. Il figlio della steppa

Casale Monferrato : Piemme, 2007

Abstract: Temujin aveva undici anni, e doveva morire. Suo padre, il Khan della tribù dei Lupi, era stato ucciso in un agguato e la sua famiglia, cacciata dalla tribù, era destinata a vagare, sola, nelle steppe della Mongolia. E nell'oceano verde della steppa, quando si è soli, si muore. Ma Temujin non era morto. Aveva sofferto, aveva resistito, e presto era diventato il capo della sua famiglia, e aveva radunato intorno a sé altri piccoli gruppi, dando vita a una nuova tribù. Temujin aveva un sogno. Unire, per la prima volta, tutte le tribù della Mongolia, dare vita finalmente a un popolo, il Popolo d'Argento, di cui lui sarebbe diventato il Khan. Sarà l'inizio della più grande impresa militare della storia: i Mongoli, popolo di pastori nomadi, padroni di un regno di vento e silenzio, sotto la guida di Temujin, che diverrà noto in tutto il mondo come Gengis Khan, daranno vita al più vasto impero di ogni epoca: più grande di quello di Alessandro, di Giulio Cesare, di Napoleone. Conquisteranno città, sottometteranno imperi millenari, diverranno il terrore dell'Occidente, e cambieranno per sempre il volto dell'Asia. Con questo romanzo, primo della serie dedicata ai Khan, Conn Iggulden inizia a raccontare una nuova avvincente avventura.

1661 Visite, 1 Messaggi

bel libro. l'autore coniuga la realtà storica con le esigenze del romanzo in modo molto gradevole ed istruttivo.il libro è il primo della serie sulla storia dei mongoli.

  • «
  • 1
  • »

1462 Messaggi in 1296 Discussioni di 200 utenti

Attualmente online: Ci sono 5 utenti online