Community » Forum » Recensioni

Jack Bennet e il viaggiatore dai mille volti
0 1 0
Manni, Fiore

Jack Bennet e il viaggiatore dai mille volti

[Milano] : Rizzoli, 2019

Abstract: Ogni sabato e ogni domenica Jack Bennet indossa un completo di velluto nero, si lega un odioso fiocco al collo e aspetta che alle nove in punto il suo maestro arrivi a prenderlo. È diventato l’apprendista del Padre di Tutte le Cose. Ma come si fa a imparare il mestiere dell’uomo che regge l’equilibrio dell’universo? Jack spera di tornare a viaggiare in Mondi straordinari come l’Oceano di Foglie o il Palazzo dell’Architetto dei Sogni, ma sembra che il Padre di Tutte le Cose abbia altri progetti per lui. Più percorrono insieme le piovose strade d’Inghilterra e più il ragazzo freme d’impazienza. Un sabato mattina il maestro non si presenta, e nemmeno il giorno dopo né quello dopo ancora. Jack ha con sé la chiave passe-partout per aprire ogni serratura, lo strumento magico per passare in altri Mondi, ma il Padre di Tutte le Cose gli ha raccomandato di non usarla senza il suo permesso. Che cosa fare, allora? Aspettare, magari all’infinito, o farsi coraggio e infilare quella chiave in una serratura che potrebbe portarlo in luoghi tenebrosi, , dove il pericolo è in agguato e la vita sempre a rischio? Armato come sempre di gentilezza e curiosità, Jack Bennet torna, ci prende per mano e ci trascina in avventure mozzafiato, perché ora è pronto ad affrontare la paura e a confrontarsi con l’oscurità.

291 Visite, 1 Messaggi

“Forse devono accadere cose brutte per permettere a cose belle di sbocciare….”
Il secondo libro della saga di Jack Bennet scritto da Fiore Manni, continua ad avere come protagonista il bambino coraggioso Jack Bennet, vengono approfondito i valori presenti nel primo libro, come l’altruismo verso coloro in difficoltà, la fedeltà nei confronti del signore di tutte le cose e l’onestà a se stesso nell'ammettere i propri sentimenti. Quest’ultimo punto è quello che personalmente ritengo più importante poiché va a influenzare il bambino inconsciamente facendogli capire che esprimere i suoi sentimenti è molto importante. Consiglio questo libro a un target 8, perché è una scrittura semplice e lineare e presenta valori istruttivi. La lettura di questo libro aiuta i bambini a familiarizzare con la lettura, perché all’interno vengono descritte le avventure intraprese dal protagonista che riesce a coinvolgere pienamente il lettore.
Ana Maria Ghetivu, Liceo Scientifico Copernico Pasoli, Progetto PCTO Biblioteca Civica, settembre 2023

  • «
  • 1
  • »

1458 Messaggi in 1292 Discussioni di 199 utenti

Attualmente online: Ci sono 5 utenti online