Community » Forum » Recensioni

Jack Bennet e la chiave di tutte le cose
0 1 0
Manni, Fiore

Jack Bennet e la chiave di tutte le cose

[Milano] : Rizzoli, 2018

Abstract: Jack Bennet è un bambino di dieci anni come tanti altri, forse solo un pochino più basso e più magro della media. Ogni mattina si alza, si avvolge intorno al collo la lunga sciarpa a righe azzurre che gli ha lasciato suo padre ed esce per le fumose vie di Londra. Come molti ragazzi del suo tempo lavora in fabbrica, perché la mamma è malata, e in famiglia non c’è nessun altro che possa provvedere a loro. Una mattina, sulla strada del lavoro, Jack incontra un curioso personaggio che pare sbucato dal nulla; un uomo del tutto fuori luogo, con il suo elegante completo viola nel bel mezzo della grigia città. Jack lo osserva incuriosito e lo saluta educato, poi lo ascolta con attenzione. E fa bene, perché la più grande delle avventure può cominciare in un giorno qualunque. L’uomo gli consegna una chiave, e con quella Jack inizia a viaggiare per mondi sconosciuti e bislacchi, dove incontra pappagalli tipografi, libri magici per tutte le occasioni, navi pirata, una ragazzina spavalda ma non troppo, un drago che sputa vapore e colleziona tesori. E molto, molto altro. La storia di Jack ci risucchia e non ci molla; ci porta su mari senz’acqua e davanti a misteriose creature, facendoci palpitare, emozionare, e ridere anche, fino alla fine.

141 Visite, 1 Messaggi

“Del resto quando ci sono problemi noi che cosa abbiamo, Jack?”
“Abbiamo solo soluzioni”
Jack Bennet e la chiave di tutte le cose è il primo di due libri che raccontano la storia del bambino. Dopo aver ricevuto una chiave magica da un signore sconosciuto dovrà usarla per aiutare gli abitanti dei luoghi dove questa lo condurrà.
L’ho trovato un libro piacevole e scorrevole, scritto bene, in modo semplice. Insegna ad affrontare senza disperarsi le situazioni anche più faticose e trasmette implicitamente valori morali positivi. Mi sento infatti di consigliarlo a bambini dagli otto anni, i quali potrebbero avere la capacità di provare maggior empatia nei confronti del protagonista e trarre ispirazione dei suoi comportamenti.
Bonelli Chiara, Liceo Classico Scipione Maffei, progetto PCTO Biblioteca Civica di Verona, agosto-settembre 2023

  • «
  • 1
  • »

1453 Messaggi in 1287 Discussioni di 197 utenti

Attualmente online: Ci sono 2 utenti online