Community » Forum » Recensioni

Berlin. La battaglia di Gropius
0 1 0
Geda, Fabio - Magnone, Marco

Berlin. La battaglia di Gropius

Milano : Mondadori, 2016

Abstract: È il dicembre del 1978 quando l'inverno cala su Berlino: il manto candido della neve diventa ghiaccio sopra i relitti di scuole e case, parchi e cortili, al di qua e al di là del Muro. Da tre anni un virus incurabile ha sterminato la popolazione adulta della città, costringendo i ragazzi e i bambini sopravvissuti a crescere all'improvviso, in attesa che, alla fine dell'adolescenza, il virus porti via anche loro. Divisi in gruppi per organizzarsi e farsi forza, tra i ragazzi si scatena una guerra spietata. Il gruppo di Tegel mette a ferro e fuoco la città sotto la guida della feroce Wolfrun che, fiera come un'amazzone, combatte in groppa a un maestoso destriero. Dalle alte torri di Gropius, Jakob e Christa la vedono arrivare insieme ai suoi. Per portare battaglia. Niente e nessuno sembra in grado di fermarla, eppure qualcuno serba ancora nel cuore una fiammella di umanità...

225 Visite, 1 Messaggi

BERLIN-la battaglia di Gropius

“C’era una ragazza a cavallo, in mezzo alla tormenta. Le vedette non avevano mai visto Wolfrun, ne avevano solo sentito parlare. Attorno c’era la sua gente, le lingue di fuoco delle torce che il vento cercava di strappare di mano, i turbini di neve”

Berlino, inverno 1978. Dopo una calda estate su Berlino cade un freddo inverno che sicuramente non aiuta a facilitare la vita dei vari ragazzi.
A complicare la situazione è un'improvvisa sete di dominio da parte dei ragazzi di Tegel che vogliono conquistare i territori dei gruppi rivali, dopo aver bruciato il castello delle ragazze dell’Havel i ragazzi di Tegel non hanno intenzione di fermarsi e le ragazze dell’Havel sono obbligate a rifugiarsi a Gropiusstadt insieme a Jakob e agli altri ragazzi. E’ proprio tra i palazzi di questo quartiere che si consumerà una violenta battaglia per decidere il dominio del territorio.
Questa lettura la consiglio a un pubblico adolescenziale perché è una lettura molto semplice ma allo stesso tempo non banale.
Nel complesso questa lettura l'ho trovata molto interessante e incalzante.

  • «
  • 1
  • »

1459 Messaggi in 1293 Discussioni di 199 utenti

Attualmente online: Ci sono 4 utenti online