Community » Forum » Recensioni

Macaroni!
0 1 0
Campi, Thomas - Zabus, Vincent

Macaroni!

Roma : Coconino Press : Fandango, 2018

Abstract: Una settimana di vacanza a casa del nonno, “quel vecchio rompiscatole” che vive in una grigia città del Belgio, in una casa senza nemmeno la televisione. Non è una gran prospettiva, per l’undicenne Romeo. Ma la visita si rivelerà ricca di sorprese. Perché dietro l’apparenza scorbutica e taciturna nonno Ottavio nasconde i ricordi di una storia piena di sofferenze e sacrifici: la sua storia, quella degli italiani emigrati nel dopoguerra per lavorare, in condizioni durissime, nelle miniere del Belgio, che hanno affrontato fatica e pregiudizi, diffidenza e disprezzo. Poco alla volta il nonno racconta, anche il padre di Romeo si apre al figlio… e la vacanza diventa un’occasione speciale per sollevare il velo del silenzio e riannodare il filo con le proprie radici.

188 Visite, 1 Messaggi

“La mia vita è filata via, come sabbia tra le dita”

“Macaroni!” è una graphic novel innovativa, la quale insegna valori come la famiglia e l’accettazione dell’altro.
Il titolo mi ha incuriosita parecchio, infatti non capivo perché un libro riguardante le migrazioni in Belgio utilizzasse un nome così bizzarro e delle illustrazioni così particolari come la raffigurazione continua di mattoni rossi.
Informandomi e immergendomi nella lettura ho compreso parecchie cose, a me prima sconosciute: innanzitutto gli italiani venivano chiamati proprio Macaroni dai belga, poiché mangiavano la pasta (in questo caso i “macaroni”), mentre l’utilizzo del mattone rosso deriva dalle costruzioni classiche belga.
Anche i personaggi mi hanno colpito molto, ad esempio il protagonista Romeo credo rispecchi perfettamente il classico adolescente pieno di domande: il suo continuo chiedere informazioni sul passato del nonno mi ha ricordato la mia infanzia, quando chiedevo a mio papà e ai miei nonni com’era la vita quando vivevano in Venezuela.
Anche le illustrazioni mi sono piaciute poiché sono semplici e lasciano ben intendere i pensieri dei personaggi, in particolare quelli del nonno, che continuamente ripensa al passato.
Consiglio questa graphic novel a tutte le fasce d’età, poiché è in grado di catturare il lettore fin dalla prima pagina e permette di far riflettere su diverse tematiche, anche non troppo semplici da trattare, come la malattia e la vecchiaia.

Alyssia Albrigo, Liceo Linguistico Don Bosco, Progetto PCTO Biblioteca Borgo Trieste, luglio 2023

  • «
  • 1
  • »

1459 Messaggi in 1293 Discussioni di 199 utenti

Attualmente online: Ci sono 11 utenti online