Community » Forum » Recensioni

Cercando Juno
0 1 0
Schmidt, Gary D.

Cercando Juno

Milano : Piemme, 2017

Abstract: Joseph, padre a tredici anni, non ha mai visto la figlia Juno, data in adozione alla nascita. Joseph non ha avuto una vita semplice: di sua madre sa pochissimo, il padre è alcolista e violento. Dopo un periodo in riformatorio, viene assegnato a una famiglia affidataria nel Maine: qui scopre per la prima volta cosa significa essere accolti senza pregiudizi e cosa si prova ad avere qualcuno che stia dalla tua parte. Grazie ai suoi nuovi genitori e al fratellino dodicenne ritrova se stesso e un nuovo rapporto di fiducia verso gli altri. E questo gli rende ancora più difficile stare lontano dalla piccola Juno. Questa è la storia di un ragazzo ferito, di un padre ritrovato e del suo grande amore.

930 Visite, 1 Messaggi

“Joseph non era semplicemente un mio amico. Io stavo dalla sua parte. E lui dalla mia. Ecco qual è l’amore più grande.”

Joseph, ha avuto un passato difficile: non conosce nulla della madre, il padre è un alcolista violento ed è diventato padre a soli tredici anni; dopo essere uscito dal riformatorio, viene assegnato a una famiglia affidataria che vive in una fattoria nel Maine, dove conosce il suo nuovo fratello adottivo Jack. Nella nuova scuola non mancheranno però pregiudizi nei suoi confronti, da parte di alunni e professori, ma essendo un ragazzo estremamente intelligente e sensibile, presto alcuni insegnati inizieranno a capire le sue difficoltà e lo guideranno in un percorso fatto di stimoli continui, a scuola e non. In questa nuova vita Joseph, dopo aver conosciuto solo dolore e sofferenza, riceve per la prima volta affetto e amore da parte dei suoi nuovi genitori e del fratello minore, e capisce l’importanza di avere sempre una persona dalla propria parte pronta a lottare per te, queste nuove consapevolezze lo porteranno anche alla ricerca della figlia Juno, che non ha mai visto. La storia viene narrata dal punto di vista di Jack, l’autore Gary D. Schimdt, utilizza questo narratore perché, essendo un ragazzino delle medie, potrà usufruire di uno stile più diretto, sincero e non retorico, per parlarci di temi profondi e delicati come: il bullismo, l’amore e la voglia di riscatto personale e sociale. Tutto il racconto è un vortice di emozioni continue, dall’arrivo di Joseph, proseguendo per tutto il suo percorso di redenzione, fino ad arrivare a un finale sconvolgente e inaspettato. Per concludere, consiglio molto questo libro anche ad adulti e a ragazzi più giovani, essendo scritto infatti in uno stile semplice, chiaro e con una storia che vi farà sicuramente emozionare.

Niccolò Simonini / 4^A Liceo Messedaglia

"Leggere on the road" - Progetto PCTO con la Biblioteca Ragazzi, luglio 2021

  • «
  • 1
  • »

1462 Messaggi in 1296 Discussioni di 200 utenti

Attualmente online: Ci sono 8 utenti online