Community » Forum » Recensioni

Hunger games. La ragazza di fuoco
0 1 0
Collins, Suzanne <1962- >

Hunger games. La ragazza di fuoco

Milano : Oscar Mondadori, 2014

Abstract: Non puoi rifiutarti di partecipare agli Hunger Games. Una volta scelto, il tuo destino è scritto. Dovrai lottare fino all'ultimo, persino uccidere per farcela. Katniss ha vinto. Ma è davvero salva? Dopo la settantaquattresima edizione degli Hunger Games, l'implacabile reality show che si svolge a Panem ogni anno, lei e Peeta sono, miracolosamente, ancora vivi. Katniss dovrebbe sentirsi sollevata, perfino felice. Dopotutto, è riuscita a tornare dalla sua famiglia e dall'amico di sempre, Gale. Invece nulla va come Katniss vorrebbe. Gale è freddo e la tiene a distanza. Peeta le volta le spalle. E in giro si mormora di una rivolta contro Capitol City, che Katniss e Peeta potrebbero avere contribuito a fomentare. La ragazza di fuoco è sconvolta: ha acceso una sommossa. Ora ha paura di non riuscire a spegnerla. E forse non vuole neppure farlo. Mentre si avvicina il momento in cui lei e Peeta dovranno passare da un distretto all'altro per il crudele Tour della Vittoria, la posta in gioco si fa sempre più alta. Se non riusciranno a dimostrare di essere perdutamente innamorati l'uno dell'altra, Katniss e Peeta rischiano di pagare con la vita...

951 Visite, 1 Messaggi

È tutto finito, cala il silenzio, due semplici tributi del distretto più malfamato e povero di tutti, Katniss Everdeen e Peeta Mellark hanno inceppato il grande meccanismo degli hunger games, hanno creato scompiglio e destabilizzazione ai piani alti, e non si sono ancora resi conto in che situazione scomoda si sono cacciati.
Inizia esattamente così il secondo capitolo “Hunger Games, la ragazza di fuoco” della avvincente saga ideata Suzanne Collins. Inizia esattamente dove ci eravamo lasciati alla fine del primo libro, e come quest’ultimo non ci lascia un attimo di tregua!
Noi lettori ci addentriamo sempre di più, pagina dopo pagina, nella mente della giovane protagonista che in questo capitolo completerà il suo percorso di comprensione e capirà cosa rappresenta, e cosa nonostante la sua giovane età ha il potere si fare. Elemento molto interessante è la figura del presidente Snow che ci viene introdotta e approfondita sin dalle prime pagine, mettendo in primo piano il confronto psicologico tra lui e Katniss, spunto di riflessione stuzzicante sono le similitudini del presidente di Panem con molti personaggi politici attuali che fa notare una velata ma intuibile critica anche alla società attuale. Il tono di questo libro si alza notevolmente dal primo, temi importanti, temi profondi vengono sviscerati e argomentati; questo fatto è ben messo a fuoco dalla crescita e maturazione della protagonista da adolescente a donna, da ribelle solitaria a vera e propria leader. Che oltre a tutte le più importanti difficoltà si deve anche iniziare a porre nei confronti dell’amore, che per una come lei sembra una cosa da niente ma come ben sappiamo nasconde sempre numerose insidie.
Scrittura avvincente, diretta, efficace; ti fa letteralmente entrare dentro al romanzo, tutto apparecchiato alla perfezione per il gran finale, un preambolo mozzafiato per un finale imperdibile!
Lo consiglio proprio a tutti gli amanti delle saghe distopiche, dai 13 anni in su.
Carlo Molinaroli liceo Copernico-Pasoli classe 4esp progetto leggere on the road biblioteca civica 2020-2021

  • «
  • 1
  • »

1459 Messaggi in 1293 Discussioni di 199 utenti

Attualmente online: Ci sono 6 utenti online