Community » Forum » Recensioni

Lucas
0 2 0
Brooks, Kevin

Lucas

Milano : Piemme, 2019

Abstract: La vita di Caitlin prende colore nell'attimo in cui vede Lucas. Lo scorge dal finestrino, un giorno d'inizio estate. Biondo, zaino in spalla e anfibi, sembra respirare aria e libertà mentre attraversa la sottile strada che collega l'isola di Hale alla terraferma. Caitlin decide che deve conoscere quel ragazzo misterioso e magnetico, che le suscita un sentimento mai provato prima. Di Lucas e dei suoi modi non convenzionali si accorgono presto anche gli abitanti dell'isola, che gli riservano però tutt'altra accoglienza. Cominciano subito ad additarlo, in un insensato crescendo di accuse e insulti: il nuovo arrivato diventa l'estraneo da allontanare a ogni costo. Caitlin farà di tutto per difenderlo in un mondo permeato di pregiudizi e violenza, dove diventa sempre più difficile distinguere ciò che è reale da ciò che è follia.

1015 Visite, 2 Messaggi

“Papà procedeva alla solita velocità allegra, ma era come se ci muovessimo appena. Sentii i copertoni battere sull’asfalto asciutto e l’aria sibilare attraverso i finestrini aperti, vidi la ringhiera al lato della strada sfrecciarci accanto in una macchia bianca sfocata, perciò sapevo che ci stavamo muovendo, eppure la distanza tra noi e il ragazzo non sembrava diminuire. Strano. Quasi come in un sogno.”

Caitlin è una giovane ragazza che vive con suo padre nelle piccola isoletta di Hale, la sua vita sembra abbastanza monotona fino a quando, in un giorno di inizio estate, Caitlin incontra Lucas. Caitlin era in macchina con suo padre e suo fratello quando scorge dal finestrino un ragazzo biondo, con uno zaino in spalla e degli anfibi. Avendo sempre vissuto sull’isola Caitlin pensava di conoscere tutti gli abitanti di quel luogo, ma quel ragazzo dall’aria misteriosa e magnetica non l’aveva mai visto. Nell’istante in cui lo sguardo di Caitlin si era posato su Lucas era nata in lei l’esigenza di conoscerlo, Caitlin all’epoca era un’adolescente e come tutti gli adolescenti era abituata a provare emozioni contrastanti e allo stesso tempo travolgenti, ma mai prima di allora aveva sperimentato una sensazione simile. Lucas non era un ragazzo come gli altri, era un outsider e di questo non se n’era accorta solo Caitlin, ma tutti gli abitanti dell’isola; la differenza principale però è che Caitlin lo tratta come una creatura straordinaria la cui diversità rappresenta un pregio, i suoi compaesani invece gli riservano tutt’altra accoglienza. Spesso ciò che è estraneo e nuovo fa paura agli uomini e questo non fa eccezione per gli abitanti di Hale che cercano in ogni modo di accusare Lucas e di farlo apparire agli occhi di tutti come un individuo pericoloso e da allontanare. Caitlin era rimasta affascinata dal mondo di Lucas e dai suoi modi di fare e proprio perché non vuole perderlo cerca di difenderlo ad ogni costo da tutti i pregiudizi che avevano su di lui gli abitanti dell’isola in cui lei vive. Il mondo in cui Caitlin vive è un luogo in cui diventa difficile o quasi impossibile distinguere ciò che è reale da ciò che è follia ed è proprio questo a costringere Lucas a fuggire per mettersi in salvo.

Questo libro, a mio parere, è adatto a tutte le età perché tratta temi molto attuali, importanti e moderni come i pregiudizi e gli stereotipi e la cosa che più mi ha colpita è il fatto che questi argomenti così importanti non siano affrontati tramite l’esperienza di adulti, ma tramite la storia d’amore di due adolescenti, trovo che in questo modo l’autore sia riuscito a far capire che è importante essere aperti e accoglienti nei confronti degli altri indipendentemente dall’età. Questa storia mi ha fatto capire che ognuno di noi può e deve andare oltre le apparenze perché queste spesso ci portano fuori strada e tante volte non ci permettono di conoscere le persone per quello che sono realmente, solo perché ci sentiamo bloccati o ostacolati dall’aspetto fisico per esempio. Lucas infatti da fuori appare come un senzatetto e un ragazzo di strada ed è proprio questo suo aspetto esteriore e questa sua diversità che spaventa gli abitanti dell’isola che non tentano nemmeno di avvicinarsi a lui per capire come sia fatto dentro ma anzi, cercano in tutti i modi di attribuire a lui le colpe di alcuni avvenimenti. È solo dopo che Lucas ha compiuto un’azione eroica che le gente cambia idea su di lui. La curiosità di Caitlin la porta invece a voler esplorare nuovi orizzonti e conoscere persone diverse da quelle che frequenta abitualmente, e proprio per la sua mancanza di pregiudizi nei confronti di Lucas impara a capirlo, a conoscerlo e ad apprezzarlo per le sue diversità e finisce per affezionarsi a quel ragazzo a cui nessuno, a parte lei, voleva avvicinarsi. Anche se può sembrare banale il mio personaggio preferito è Lucas perché ha una personalità imprevedibile che ti intriga e ti incuriosisce dall’inizio del libro fino alla fine e inoltre trovo che questa storia sia molto originale e diversa rispetto alle tipiche storie d’amore di altri libri.

Sofia Caramaschi Liceo Classico Scipione Maffei, 2I Comunicazione Web, “Leggere on the road” - Progetto PCTO con la Biblioteca Ragazzi, Giugno 2021

“Alle persone non piace quando non sanno come catalogarti. Si spaventano. Preferiscono un mostro che conoscono a un mistero ignoto”

Il mare.
È lui il vero protagonista della storia.
Lo troviamo sempre come sfondo, sia nei momenti belli che nei momenti bui.
Caitlin vede Lucas per la prima volta proprio vicino al mare e da quel momento non riesce più a scordarlo.
Il protagonista di questa storia, Lucas, è l’emblema del tipico ragazzo enigmatico e misterioso, e Cait non può fare a meno di continuare a pensarlo.
Un intreccio di storie che portano a galla valori come l’amicizia, la lotta ai pregiudizi e la crescita personale.
Personalmente, ho apprezzato parecchio la riflessione riguardante la diversità dei personaggi dei libri, che hanno sempre un bel finale rispetto alla realtà, e la tematica del non seguire la massa, bensì pensare con la propria testa.
Spesso anche lo scontro tra testa e cuore, spiegato perfettamente in questo romanzo, non ci permette di vivere serenamente e infatti in diverse parti del racconto mi sono rispecchiata nel personaggio di Lucas.
Consiglio questo romanzo ai giovani lettori e non solo, anche ad un pubblico più adulto, poiché le tematiche trattate e i personaggi risultano talvolta complessi.

Alyssia Albrigo, Liceo Linguistico Don Bosco, Progetto PCTO Biblioteca Borgo Trieste, luglio 2023

  • «
  • 1
  • »

1459 Messaggi in 1293 Discussioni di 199 utenti

Attualmente online: Ci sono 6 utenti online