Community » Forum » Recensioni

Mediterraneo
0 1 0
Greder, Armin

Mediterraneo

Roma : Orecchio acerbo, 2017

Abstract: Un corpo senza vita. Uno dei tanti nelle acque del Mediterraneo, del nostro mare. Osceno pasto di pesci che imbandiranno le nostre tavole. Commensali, nostri commensali, voraci mercanti di morte. Cariche d’armi, le loro navi, sicure, solcheranno da nord a sud le acque del Mediterraneo, del nostro mare. Armeranno mani fratricide, dilaniando e svuotando villaggi, regioni, stati. In fuga, carovane di uomini donne bambini attraverseranno deserti di sabbia e di pietre. Un barcone il miraggio, un insicuro barcone, per solcare da sud a nord le acque del Mediterraneo, del nostro mare. E spesso, sempre più spesso, a naufragare non sono solo le speranze.

924 Visite, 1 Messaggi

"Mediterraneo" è un silent book, ovvero un libro privo di qualsiasi testo o scritto ma interamente formato da illustrazioni in questo caso realizzate ad acquerello, a cura di Armin Greder. È la prima volta che leggo un libro del genere, e, se all'apparenza sfogliandolo sembra semplice e quasi privo di significato, soffermandosi su ogni pagina si può essere travolti da innumerevoli emozioni anche contrastanti tra loro. Il tema affrontato è il viaggio e le difficoltà che centinaia di persone provenienti dall'Africa compiono per sperare di arrivare sulle coste italiane, correndo continuamente il rischio di subire maltrattamenti e di morire. Proprio riguardo la morte lo scrittore l'affronta in maniera forte anche mostrando come spesso i pescatori, per evitare problemi con le autorità, rigettano i corpi senza vita dei naufraghi disegnati come fantasmi. Ciò che viene descritto è un vero e proprio esodo contemporaneo che si ripete ogni giorno (un po' come il libro che è strutturato quasi in maniera circolare) a causa di continue guerre e carestie che lacerano un continente: l'Africa. Questo è un libro di protesta rivolto soprattutto a noi che spesso riteniamo queste guerre come qualcosa di lontano ma che invece ci riguarda da vicino. Consiglio questo libro a tutti anche a coloro che generalmente non amano questo genere perché potrebbe rivelarsi una piacevole sorpresa

Alberto Beghini, liceo maffei,
Progetto PCTO biblioteca ragazzi
"leggere on the road"

  • «
  • 1
  • »

1459 Messaggi in 1293 Discussioni di 199 utenti

Attualmente online: Ci sono 6 utenti online