Community » Forum » Recensioni

David Copperfield
0 1 0
Dickens, Charles <1812-1870>

David Copperfield

Milano : Garzanti, 2012

Abstract: Lasciai l'Inghilterra, senza sapere, neppure allora, quanto fosse grave il colpo che dovevo sopportare. Lasciai tutti coloro che mi erano cari e fuggii; e credetti di avere già sopportato la mia pena e che fosse passata. Come un uomo su un campo di battaglia può ricevere un colpo mortale senza rendersi conto di essersi ferito, così io, quando rimasi solo col mio indisciplinato cuore, non avevo idea della ferita con la quale dovevo lottare. Questa consapevolezza mi raggiunse non d'un tratto ma a poco a poco, a grano a grano...

940 Visite, 1 Messaggi

''Ascoltate una parola di consiglio, sia pure da una cosina di tre piedi. Cercate di non associare i difetti fisici a quelli morali, mio buon amico, a meno che non ne abbiate buone ragioni''
Davy, rimasto orfano di padre, rimane vittima della propria vita. Sempre in conflitto con il signor Murdstone, nuovo marito di sua madre, trova conforto e felicità in compagnia della governante Peggotty. E' proprio in sua compagnia che vive le sue prime spensierate avventure, l'amore nei confronti di Emily, la devozione nei confronti del signor Peggotty, l'amicizia con Ham. Queste avventure, però, vengono interrotte dal brusco comportamento del signor Murdstone che lo spedirà in collegio, dove scoprirà il controverso Steerforth, ma anche il malvagio preside Creackle. Durante questo difficile periodo della sua giovinezza, la sua vita si complica; la signora Copperfield (madre di Davy) muore e lascia in mano al piccolo Davy la responsabilità di saper prendere in mano il proprio destino. Impulsivamente, ma fortunatamente, trova il coraggio di scappare per andare dalla zia Betsey Trotwood, la quale lo accoglierà e crescerà come come un figlio e lo spedirà nel ''mondo'', dove si interfaccerà con nuove e coraggiose sfide delle quali sarà protagonista.
''David Copperfield'' è un romanzo di Charles Dickens che trova nella cura del dettaglio la sua massima espressione. I personaggi sono curati sia fisicamente che moralmente, i luoghi sono descritti pacatamente e il dialogo vince su tutto. Oltre al fatto di essere scritto in prima persona, quando si aprono lunghe e profonde conversazioni, si capisce il motivo del successo globale di questo romanzo. Oltre al dialogo, e forse in alcune parti la poca scorrevolezza del racconto, ci sono delle vicende e corse contro il tempo che sanno tenere il lettore attaccato al libro.
''David Copperfield'' è un romanzo che consiglio a tutti, alcuni temi magari possono essere colti difficilmente dai più piccoli, ma può lasciare un segno indelebile sui lettori, tale da far riscoprire il senso di tante situazioni quotidiane e non che ci accomunano.
Djordje Despot, Liceo Copernico, Progetto PCTO Biblioteca Ragazzi ''Leggere on the road''

  • «
  • 1
  • »

1459 Messaggi in 1293 Discussioni di 199 utenti

Attualmente online: Ci sono 5 utenti online