Community » Forum » Recensioni

L'ultima notte della nostra vita
0 1 0
Silvera, Adam

L'ultima notte della nostra vita

Milano : Il castoro, 2019

Abstract: Il 5 settembre, poco dopo mezzanotte, il servizio Death-Cast contatta Mateo e Rufus per dar loro una cattiva notizia: moriranno nel corso della giornata. I due ragazzi non si conoscono ma, per diverse ragioni, entrambi cercano un amico per trascorrere il loro Ultimo Giorno. Esiste un'app per questo: si chiama Last-Friend ed è così che Mateo e Rufus si incontrano. Entrambi sanno che il tempo a loro disposizione sta per finire, ma non hanno nulla da perdere. Resta solo da vivere tutta una vita in un giorno. Al tempo stesso affascinante e inquietante, tragico e pieno di speranza, L'ultima notte della nostra vita è un romanzo che ci ricorda che non esisterebbe la vita senza la morte, né l'amore senza il sentimento della perdita. E che è possibile cambiare tutto il nostro mondo in un solo giorno.

1000 Visite, 1 Messaggi

L’ultima notte della nostra vita di Adam Silvera o They Both Die At The End in lingua originale (ad essere sincera, il titolo in inglese è più bello) racconta la storia di due ragazzi che si incontrano nell’ultimo giorno della loro vita. Sono stati contattati da parte di Death Cast che avvisa tutti coloro che sono destinati a morire nelle successive 24 ore, in modo che possano vivere a pieno la loro ultima giornata. Ma “la vita non è fatta per essere vissuta da soli. E neanche i giorni finali”, quindi due ragazzi, Mateo e Rufus, ricorrono all’applicazione last friend per conoscere qualcuno con cui passare l’ultimo giorno della loro vita. Non sanno però che tra le varie avventure sboccerà un amore. Accompagnati da questo sentimento, vivranno a pieno il loro ultimo giorno.
Questo è stato il primo libro che ho letto pur conoscendo il finale. Mi ha catturata all’inizio e non mi ha più lasciata andare; infatti, anche nei momenti in cui non leggevo i miei pensieri erano legati alla vicenda dei personaggi. Mi ha fatto riflettere a lungo, sia sull’incombenza della morte, sia sull’importanza della vita. Tutti questi ragionamenti sono stati riportati minuziosamente ad amici. Da qui sono partite animate discussioni.
Pertanto, caro lettore di questa recensione, se hai voglia di una lettura che ti faccia arrovellare pensando per ore a ciò che hai letto e che ti dia un impulso incontrollabile di parlarne con chiunque, non puoi fare a meno di questo libro.
Ottavia Perilli, Liceo Scipione Maffei.
Progetto PCTO Biblioteca Ragazzi, “Leggere on the road”

  • «
  • 1
  • »

1459 Messaggi in 1293 Discussioni di 199 utenti

Attualmente online: Ci sono 6 utenti online