Community » Forum » Recensioni

Uomini e topi
4 1 0
Steinbeck, John <1902-1968>

Uomini e topi

Milano : Bompiani, 2017

Abstract: La storia di un'amicizia profonda tra due uomini, due braccianti stagionali in California che condividono un sogno. George Milton si occupa da sempre con ferma dolcezza di Lennie Small, un gigante con il cuore e la mente di un bambino. Il loro progetto, mentre vagano di ranch in ranch, è trovare un posto tutto per loro a Hill Country, dove la terra costa poco: un posto piccolo, giusto qualche acro da coltivare, e poi qualche pollo, maiali, conigli. Ma le loro speranze, come "i migliori progetti predisposti da uomini e topi" (è un verso di Burns), sono destinate a sbriciolarsi. Il ritratto di un'America soffocata dalla crisi e di un'umanità gretta e gelosa nella drammatica rappresentazione di un maestro della letteratura. Scritto nel 1937 e destinato a un pubblico di uomini semplici come George e Lennie, "Uomini e topi" è una breve storia ricca di dialoghi, un piccolo gioiello di scrittura, pensato da Steinbeck per essere messo in scena in teatro e al cinema: e così è successo, sul grande schermo e a Broadway. Ma "Uomini e topi" resta prima di tutto un romanzo indimenticabile.

973 Visite, 1 Messaggi

“<Credevo che eri infuriato con me, George> disse Lennie <No,> disse George<No Lennie. Non sono arrabbiato. Non sono mai stato arrabbiato, e non lo sono nemmeno ora. Voglio che tu lo sappia>”Due uomini, due contadini, due amici, l’uno l’opposto dell’altro, ma stretti da un legame che va oltre l’amicizia. George piccolino e scaltro, un uomo con la testa sulle spalle che lavora sodo per avere ciò che vuole, e Lennie un grosso bambinone che adora accarezzare le cose, soprattutto quelle morbide e setose, il primo dice all’altro cosa fare e lui fidandosi ciecamente fa. I due hanno un sogno: guadagnare abbastanza soldi per comprarsi un proprio ranch dove avere un orticello, la stalla, il pollaio e un capanno per i conigli che al grosso Lennie piacciono tanto. Dopo essere stati cacciati dal loro vecchio lavoro, si ritrovano in questa grande fattoria dove, con il passare dei giorni vedono il loro sogno sempre più vicino. Attorno a questi due personaggi principali ne ruotano pochi altri, anche loro lavoratori della terra, che alcuni da ostili diventeranno amici, altri saranno la causa di eventi stravolgenti. Il finale di questo romanzo vi lascerà senza fiato, increduli ed imperterriti. È assolutamente un libro da non perdere, lo consiglio a tutti.
Romina Nazzaro, Liceo Scipione Maffei.
Progetto PCTO Biblioteca Ragazzi ''Leggere on the road''

  • «
  • 1
  • »

1459 Messaggi in 1293 Discussioni di 199 utenti

Attualmente online: Ci sono 6 utenti online