Community » Forum » Recensioni

La formula esatta della Rivoluzione
0 1 0
Fois, Marcello - Gabos, Otto - Masala, Alberto <1950- >

La formula esatta della Rivoluzione

Pisa : LibriVolanti, 2016

Abstract: Di notte non è facile dormire se tu sei uno più bravo a sognare ad occhi aperti che ad occhi chiusi, se la tua casa risuona di passi e bisbigli di sconosciuti, se è il 14 luglio 1789 e tu vivi a Parigi. Armand, dall'alto dei suoi 12 anni, ne è sicuro. Come è sicuro che, da quella notte, il mondo non sarà più come prima. Un certo Lavoisier, piovuto da non si sa dove, gli svelerà che in chimica, come in politica, tutto sta nel trovare la "formula esatta" per creare qualcosa di stabile. Ma ci può essere qualcosa di stabile nella vita? La risposta a questa domanda, Armand non la troverà nella testa di scienziati o rivoluzionari, ma in quella di Pierrette, la ragazzina ribelle, vicina di casa, che gli infonde un inaspettato senso di sicurezza. Una storia avvincente, dove la ricerca dei diritti universali e quella dei sentimenti individuali si colloca nel cuore di un ragazzo, che sa far "reagire" le scoperte della chimica con quelle della Rivoluzione Francese.

984 Visite, 1 Messaggi

“Il 14 luglio 1789 a Parigi nessuno poteva dormire. La folla per le strade, le urla, i canti le esplosioni ripetute, i colpi di fucile che rispondevano ad altri secchi colpi solitari indicando direzioni sempre diverse, carrozze che saltavano sul selciato a rischio di rovesciarsi per la velocità, battaglioni che correvano a passo cadenzato...un clamore ininterrotto e boati sempre più forti indirizzavano l’orecchio e lo sguardo verso i bagliori delle fiamme che stavano avvolgendo la Bastiglia.” La Formula esatta della Rivoluzione, scritto da Marcello Fois e Alberto Masala, è un romanzo storico che si ispira al linguaggio dei graphic novel: la sapiente matita di Otto Gabos, con le sue illustrazioni affascinanti, ci aiuta ad immedesimarci nel clima della Parigi della Rivoluzione. Si tratta infatti di un romanzo molto particolare, che racchiude in uno stile molto semplice e fluente una storia profonda e riflessiva. Quest'ultima narra le vicende di una famiglia parigina, alle prese con i difficili tempi della Rivoluzione francese, durante la quale le persecuzioni e le violenze sono all’ordine del giorno. In questo clima di tensione, dove ogni azione viene vista come un’ipotetica minaccia alla nuova repubblica, la famiglia decide di nascondere nella propria casa il nobile scienziato Antoine-Laurent de Lavoisier, il quale caduto vittima dei complottisti, rischia la vita. L’arrivo di Lavoisier ha quindi un grandissimo impatto sulla vita dei suoi ospitanti, specialmente su quella del giovane Arnold, il quale diventa, insieme alla sua migliore amica Pierrette, l’apprendista del grande scienziato. In questo frangente, sì assiste ad una nuova evoluzione delle vite dei due giovani, che si ritrovano costantemente tra vari colpi di scena, grazie ai quali riescono a crescere ed a migliorare. Un libro molto semplice ma allo stesso tempo molto riflessivo: una volta finito, lascia in eredità al lettore quell’idea, tanto cara ai Rivoluzionari, di uguaglianza, libertà e fraternità.

  • «
  • 1
  • »

1459 Messaggi in 1293 Discussioni di 199 utenti

Attualmente online: Ci sono 11 utenti online