SOCIETA' LETTERARIA

SOCIETA' LETTERARIA

Attività Culturale della Società Letteraria di Verona

Benvenuto nella pagina dell'Attività Culturale, questa pagina è sincronizzata con il Calendario della Società Letteraria

Le Conferenze in programma nella sala Carlo Montanari verranno trasmesse in streaming qui sotto



Programma Culturale della Società Letteraria di Verona

L’INCANTO DELLA POESIA

LEGGENDO TORQUATO TASSO

“Aminta”

Boschi

Coordinatrice
Elisabetta Zampini

Relatore
Ernesto Guidorizzi

Nel verde paesaggio boschivo, proprio della fiaba felice, scioglie la poesia immagini di fronde e sorgenti,
là dove splende la bellezza femminile.


È previsto un ulteriore appuntamento dedicato ai rapporti poetici fra Torquato Tasso e Giacomo Leopardi,
a cura di Carlo Bortolozzo

Informiamo che l’incontro potrà essere seguito da remoto collegandosi al seguente link https://www.societaletteraria.it/streamingvideo/

Inoltre sarà sempre possibile riascoltare l’evento in podcast dal sito web www.societaletteraria.it

Occidente e religione, una coppia in crisi

Relatore

Mauro Mazza

giornalista, scrittore

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
Si prega di accedere alla Sala almeno 15 minuti prima dell’inizio

La presentazione sarà trasmessa in diretta audio-video streaming
https://www.societaletteraria.it/streamingvideo/

Colori e profumi di Verona

Diego Valeri ci presenta Berto Barbarani

Intervengono

Ernesto Guidorizzi

“Colori di Verona”

Elisabetta Zampini

“Una voce di Verona”

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Si prega di accedere alla Sala almeno 15 minuti prima dell’inizio

La presentazione sarà trasmessa in diretta audio-video streaming

https://www.societaletteraria.it/streamingvideo/

Cercando Olga. Sui passi della prima studentessa nera all’Università di Ca’ Foscari

Presentazione del libro di Francesco Furlan


Saluti
Daniela Brunelli
Presidente della Società Letteraria


Interviene
Roberto Buttura


Dialoga con l’Autore
Guariente Guarienti
avvocato, umanista



Tutto inizia nel 2018, quando una foto di Olga viene esposta in una mostra
sull’Università Ca’ Foscari di Venezia ai tempi del fascismo. Di lei non si sa nulla.
L’autore la guarda, si incuriosisce e inizia una ricerca tra testimonianze e fonti, un
viaggio appassionante come un racconto giallo. Olga è sepolta nel cimitero di San
Massimo a Verona dove, nel quartiere di Borgo Milano, ha vissuto quasi tutta la vita,
sua e della sua famiglia. L’autore lascia un biglietto sulla tomba, sperando che
qualcuno lo legga. E poi comincia a trovare testimonianze, lettere, archivi. Di Olga si
iniziano a comporre i tasselli, come un puzzle complicato: il suo concepimento in
Africa, i primi anni in Italia, la madre adottiva che le spalma olio e borotalco sul
volto, la laurea in francese, il matrimonio sotto le bombe, un figlio cresciuto con la
paura di mettere al mondo un bambino di pelle nera.
Alla fine della sua intensa vita Olga morirà sola, forse diventata pazza, nel 2009.
Come nel Malato immaginario di Molière, testo sul quale si è laureata, la sua morte
ci ha nascosto dei segreti che non riusciremo mai a svelare. Ma ha anche portato a
galla qualcosa che ci riguarda ancora oggi.


Francesco Furlan, Mirano (Ve) 1978, si è laureato a Padova int Scienze della
Comunicazione, è giornalista al quotidiano La Nuova Venezia dove si occupa dei
principali temi della città. Dal 2015 collabora anche alle pagine del quotidiano La
Repubblica.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
Si prega di accedere alla Sala almeno 15 minuti prima dell’inizio
La presentazione sarà trasmessa in diretta audio-video streaming
https://www.societaletteraria.it/streamingvideo/