img-circo-800x459.png

Selezione di libri sul carnevale veronese e le sue maschere e su come il circo, con i suoi giocolieri, equilibristi, trapezisti, acrobati e spericolati funamboli, abbia contribuito ad arricchirlo.


Versione stampabile (pdf) 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2008
× Data 2004
× Nomi Remy, Tristan
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2011

Trovati 3 documenti.

I 12 acrobati
0 0 0
Libri Moderni

Yolen, Jane

I 12 acrobati / Jane Yolen ; illustrazioni di Germano Ovani

Milano : Salani, 1999

I criceti ; 61

Abstract: Jane Yolen è americana solo perché quel pazzerello di suo zio Lev, nato in Ucraina, scommise e perse al gioco i bottoni d'oro della sua divisa militare. Così fu cacciato dall'esercito e poi spedito in America, dove lo raggiunse il papà Jane, Lupo! È lui che racconta questa storia bizzarra e di come suo fratello si portò dietro dodici acrobati cinesi, trasformando la loro casa in un circo. Età di lettura: da 11 anni.

Gran Circo Taddei e altre storie di Vigata
0 0 0
Libri Moderni

Camilleri, Andrea <1925-2019>

Gran Circo Taddei e altre storie di Vigata / Andrea Camilleri

Palermo : Sellerio, 2011

La memoria ; 845

Abstract: Otto storie, tanto perfette e compiute da costituire ciascuna un breve romanzo. Ci sono i personaggi della Vigàta di ogni tempo, l'inventario di una Sicilia dalle inesauribili sfaccettature: avvocati brillanti, chiromanti improvvisate, contadini e studentesse, preti e federali, comunisti sfegatati, donne risolute, un repertorio che suscita il sorriso o la pietà, e sempre un forte coinvolgimento. Ma in queste storie c'è anche un elemento fiabesco, mitico, un improvviso scarto dalla narrazione che ritorna insistente. È una traccia sotterranea che si mescola con il momento storico che è sempre ben definito, al punto che sin dalle prime righe di ogni storia la narrazione viene incastonata in una data precisa, la fine dell'Ottocento, l'alba del 1900, ma più spesso gli anni del fascismo, dello sbarco, del dopoguerra. Quasi sempre è l'ironia, la burla a dominare, o il gallismo brancatiano, oppure l'umanità solidale che non manca mai nelle storie di Camilleri che in quella piazza della memoria che è Vigàta, attinge a storie vere o verosimili depositate fra i suoi ricordi, per reinventarle e raccontarle con la sua capacità affabulatoria, tutte spruzzate da una polvere di simpatia.

Martina al carnevale di Venezia
0 0 0
Libri Moderni

Delahaye, Gilbert - Marlier, Marcel

Martina al carnevale di Venezia / Gilbert Delahaye, Marcel Marlier ; testo di Jean-Louis Marlier

Roma : Gallucci, 2011

Martina ; 16

Abstract: Patapunf è impegnato nelle riprese di un film a Venezia, mentre nella città impazza il Carnevale. Martina incontra un misterioso principe e lo segue per calli e per ponti. Sarà davvero figlio di un re? O forse è solo un gioco? È questa, in fondo, la magia delle maschere... Che divertimento! Età di lettura: da 5 anni.