Libri che ho finito di leggere

Trovati 135 documenti.

Écue-yamba-ó
3 1 0
Libri Moderni

Carpentier, Alejo <1904-1980>

Écue-yamba-ó / Alejo Carpentier ; traduzione di Vittoria Martinetto e Thais Siciliano ; introduzione di Vittoria Martinetto

Torino : Lindau, 2015

Senza frontiere

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
La signora del caviale
4 2 0
Libri Moderni

Marziani, Michele

La signora del caviale / Michele Marziani

Firenze : Cult, 2009

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Una comunità di pescatori di storioni sulle rive ferraresi del Po. Un intreccio di uomini, di storie e di amori, all'ombra della seconda guerra mondiale. A tenere le fila della vicenda la presenza discreta e distante della signora del caviale. Lei, ebrea, scompare con le leggi razziali e assieme a lei finisce per sempre l'epoca del caviale del Po. Un romanzo che racconta uno dei maggiori drammi del Novecento, le persecuzioni razziali, visto con gli occhi all'inizio ingenui e ignari di un bambino.

Fotografia digitale con l'iPad
0 0 0
Libri Moderni

Discardi, Matteo

Fotografia digitale con l'iPad : dal primo scatto al ritocco finale / Matteo Discardi

Milano : Mondadori Informatica, 2013

Argomenti generali

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Sottili come un foglio di carta, più leggeri di un obiettivo, potenti come un computer portatile e molto più vesatili e comodi, l'iPad, l'iPhone e anche diversi altri tablet basati su Android sono oggi strumenti incredibilmente utili a chi fa della fotografia un hobby, una passione ma soprattutto un lavoro. Grazie ad una connessione costante a Internet e alle infinite possibilità offerte dalle App integrate o di terze parti, spesso gratuite, questi device mobili possono eseguire al meglio, in fretta e in modo perlopiù automatico tutti i compiti che ogni fotografo necessita: post-produzione per taglio, luci e colori ma anche archiviazione, backup e condivisione, operazioni sempre più comuni che possono risultare chiave per chi fotografa in mobilità. In queste pagine abbiamo cercato di unire la praticità dello scatto con la fotocamera dell'iPhone alla potenza dell'utilizzo della reflex: la sinergia attiva con software professionali come Photoshop e Lightroom, l'interfacciamento degli scatti tramite il GPS (anche dalle Reflex), la possibilità di inserire watermark nelle foto, modalità di vendita e diffusione tramite circuiti professionali e tutto il social attualmente disponibile.

Lettera a D.
2 0 0
Libri Moderni

Gorz, André

Lettera a D. : storia di un amore / André Gorz ; con una nota di Adriano Sofri ; a cura di Maruzza Loria

15. ed

Palermo : Sellerio, 2015

La memoria ; 743

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Gérard Horst, questo il suo vero nome, viennese, incontra Dorine, giovane attrice inglese, nel 1947 in Svizzera dove lui si era rifugiato e dove lei faceva teatro. Da quel momento non si sono più lasciati. Cinquantotto anni dopo ripercorre gli anni della giovinezza e della militanza, dai primi incerti inizi parigini dove Gorz inizia la carriera di traduttore, di giornalista, poi di filosofo. E' una confessione senza veli, in cui il Gorz ammette di non aver sempre tenuto la moglie nella giusta considerazione, salvo poi riconoscere come l'intera sua opera porta il segno della presenza di Dorine, del suo sostegno, del dialogo sempre vivo tra loro. André e Dorine Gorz hanno attraversato insieme la seconda metà del Novecento, vivendo da comprimari le idee, le battaglie, le sfide sociali e personali di quest'ultima metà del secolo. Un racconto che è la storia di una vita, dell'impegno politico e intellettuale, ma anche il ritratto di un'epoca, dalla fine della guerra ai giorni nostri, di incontri con uomini straordinari, da Sartre a Marcuse. Lettera a D. si conclude con questa frase: Vorremmo non sopravvivere l'uno alla morte dell'altro. Ci siamo detti che se, per assurdo, dovessimo vivere una seconda vita, vorremmo trascorrerla insieme. Gorz ha messo fine ai suoi giorni, insieme a sua moglie Dorine afflitta da una grave malattia, il 25 settembre 2007

La polvere dell'infanzia e altri affanni di gioventù
0 0 0
Libri Moderni

Permunian, Francesco

La polvere dell'infanzia e altri affanni di gioventù : frammenti di un fotoromanzo popolare / Francesco Permunian ; con le fotografie di Duilio Avezzù

Roma : Nutrimenti, 2015

Greenwich ; 49

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Giuda
3 1 0
Libri Moderni

Oz, Amos

Giuda / Amos Oz ; traduzione di Elena Loewenthal

Milano : Feltrinelli, 2014

Narratori

  • Copie totali: 3
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Gerusalemme, l'inverno tra la fine del 1959 e l'inizio del 1960. Shemuel Asch decide di rinunciare agli studi universitari, e in particolare alla sua ricerca intitolata Gesù visto dagli ebrei, a causa dell'improvviso dissesto economico che colpisce la sua famiglia e del contemporaneo abbandono da parte della sua ragazza, Yardena. Shemuel è sul punto di lasciare Gerusalemme quando vede un annuncio nella caffetteria dell'università. Vengono offerti alloggio gratis e un modesto stipendio a uno studente di materie umanistiche che sia disposto a tenere compagnia, il pomeriggio, a un anziano disabile di grande cultura. Quando si reca all'indirizzo riportato nell'annuncio, Shemuel trova una grande casa abitata da un colto settantenne, Gershom Wald, e da una giovane donna misteriosa e attraente, Atalia Abrabanel. Si trasferisce nella mansarda e inizia a condurre una vita solitaria e ritirata, intervallata dai pomeriggi trascorsi nello studio di Gershom Wald. Chi è veramente Atalia? Cosa la lega a Gershom? Di chi è la casa dove vivono? Quali storie sono racchiuse tra quelle mura? Shemuel Asch troverà la risposta nel concetto di tradimento, non inteso in senso tradizionale, bensì ancorato all'idea che si ritrova nei Vangeli gnostici, dove emerge che il tradimento di Giuda, aver consegnato Gesù alle autorità e a Ponzio Pilato, non fu altro che l'esecuzione di un ordine di Gesù stesso per portare a termine il suo disegno.

 Convoglio di mezzanotte
3 0 0
Libri Moderni

Yizhar, S.

Convoglio di mezzanotte / S. Yizhar ; traduzione di Elena Loewenthal

Roma : Elliot, 2013

Raggi ;

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 1

Abstract: S. Yizhar è il padre indiscusso della letteratura israeliana moderna, ma per la realtà ebraica è molto più di questo. Al termine del conflitto arabo-israeliano del 1948, la sua critica dei metodi della politica militare di Israele scatenò un dibattito interno che ancora oggi non sembra essersi concluso. In uno dei suoi romanzi un personaggio si domanda: Come possiamo noi, che siamo stati perseguitati per millenni, andare adesso a cacciare la gente dalle loro case? Nessuno fino ad allora aveva narrato l'etica ingenua delle armi, la moralità affranta dei soldati, la crudeltà casuale, il senso irrisolto di una contraddizione storica e umana. Convoglio di mezzanotte è il romanzo di una guerra combattuta contro un nemico incombente e invisibile. Al centro del racconto un insediamento israeliano, sotto assedio nel deserto del Neghev, rimane in attesa di rifornimenti. Per raggiungerlo, un convoglio dovrà tagliare le linee nemiche. Un piccolo distaccamento viene così incaricato di individuare il percorso e il momento più adatti alla riuscita dell'operazione, ma la missione assumerà sempre di più l'aspetto di una battaglia contro se stessi, contro la propria coscienza, contro la terra, la polvere e la notte.

Le signorine di Concarneau
3 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges <1903-1989>

Le signorine di Concarneau / Georges Simenon ; Traduzione di Laura Frausin Guarino

Milano : Adelphi, 2013

Biblioteca Adelphi ; 600

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Da quando è nato, Jules Guérec - quarant'anni, celibe, proprietario di due pescherecci - è sempre vissuto nella casa adiacente all'emporio che la sua famiglia gestisce da generazioni, in quello stesso odore di catrame, cordami, caffè, cannella e acquavite, insieme alle sue sorelle, che lo accudiscono con una sollecitudine affettuosa, occhiuta e possessiva. A loro Guérec deve rendere conto di come spende ogni centesimo, e persino quando gli capita di andare a Quimper, e di non resistere alla tentazione di tornare in quella certa strada che le tre signorine arrivate da Parigi percorrono in su e in giù con il loro passo strascicato, gettando agli uomini sguardi provocanti, è angosciato all'idea di come giustificare quei cinquanta franchi mancanti. Sono loro, le sorelle, a sorvegliare tutto, a provvedere a tutto. Anche quella volta che lui, a trent'anni, ha messa incinta una ragazzetta, è stata Céline che delle due è la più penetrante e la più spiccia, e che afferma di conoscere il fratello come fosse un figlio suo - a prendere in mano la situazione. Una notte, però, accade qualcosa - un evento insieme tragico e grottesco - che forse spingerà Guérec a tentare di sottrarsi all'affetto avvolgente e dispotico delle sorelle. Ma ne sarà capace?

La tristezza degli angeli
4 0 0
Libri Moderni

Jón Kalman Stefansson <1963->

La tristezza degli angeli / Jon Kalman Stefansson ; traduzione e postfazione di Silvia Cosimini

Milano : Iperborea, 2012

Iperborea ; 208

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: È la tristezza degli angeli la neve che cade dal cielo illuminando i lunghi inverni d'Islanda, e che le raffiche dei venti trasformano in accecanti bufere. Il postino Jens è scampato a stento alla loro furia quando arriva alla locanda del Villaggio, soccorso dal ragazzo orfano che vi è stato accolto dopo aver perso in mare il suo unico amico. Insieme dovranno affrontare un'ultima, estrema missione per portare la posta nei lontani fiordi del nord, dove il mondo cede il passo all'inverno eterno. Un uomo e un ragazzo. Un ruvido gigante muto con un amore segreto e troppi pesi sul cuore che cerca espiazione tra i ghiacci della brughiera. Un giovane alle prese con la ricerca di sé e la scoperta dei sensi che crede nel potere salvifico delle parole, nella profondità del sentire che rende l'umanità sublime e maledetta. Due solitudini inconciliabili si uniscono in una marcia epica attraverso l'inferno bianco, una battaglia fraterna per difendere la dignità dell'uomo contro il crudele mistero della natura. Con la voce incantata della poesia e la grazia di una visione che fonde cuore e pensiero, Jón Kalman Stefánsson racconta un viaggio verso l'origine stessa dell'esistenza, dove la più dura costrizione convive con la più vertiginosa libertà, e alla dolce tentazione della morte si oppone quella luce che portiamo dentro e che nonostante tutto rifiuta di cedere alle tenebre, perché siamo a bordo di una barca che fa acqua, ma con le nostre reti marce vogliamo pescare le stelle.

Generazione perduta
3 0 0
Libri Moderni

Brittain, Vera <1893-1970>

Generazione perduta = Testament of youth / Vera Brittain

Firenze ; Milano : Giunti, 2015

Narrativa non fiction

  • Copie totali: 3
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Nel 1914 Vera Brittain si affaccia alla giovinezza. È brillante e anticonformista, decisa a cambiare un destino di moglie gentile e madre paziente diventando una delle prime donne ammesse in un selettivo college di Oxford. Con l'egocentrismo dei suoi vent'anni, inizialmente Vera considera la grande guerra soprattutto una scomoda interruzione delle proprie attività. Ma la portata degli eventi che stanno travolgendo l'Europa diventa presto chiara: la devastazione non è solo materiale, ma anche psicologica e spirituale. Lasciata Oxford, Vera diventa infermiera volontaria e serve la patria a Londra, a Malta, in Francia, mentre il fratello, il fidanzato, gli amici più cari perdono la vita nelle trincee. Sopravvivere a tutto e tornare a un nuovo genere di "normalità" non sarà facile. Dopo una risurrezione difficile ma necessaria, divenuta scrittrice e giornalista, Vera raccoglie le sue memorie in quest'opera incisiva e struggente, testamento ideale e tributo alla sua generazione. Il libro è un classico della letteratura inglese, perché attraverso la propria storia, vivida e sincera, Vera non racconta soltanto la disillusione e il dolore, ma anche il cammino di maturazione delle idee per le quali ha combattuto tutta la vita, armata solo della sua penna: pacifismo e lotta per i diritti delle donne

Antigua, vita mia
3 0 0
Libri Moderni

Serrano, Marcela

Antigua, vita mia / Marcela Serrano

Milano : Feltrinelli, 2000

I narratori

  • Copie totali: 6
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: La vicenda, scandita in tre momenti, si svolge ai giorni nostri, tra il Cile e il Guatemala. Le protagoniste sono due amiche di infanzia, Josefa e Violeta. Nella prima parte Josefa crede che Violeta si sia suicidata e disperata, cerca una spiegazione nei diari dell'amica che svelano le tappe e i personaggi chiave della sua vita. La seconda parte rivela che Violeta non è morta, ma ha ucciso, per legittima difesa, Edoardo, uno scrittore arrivista e brutale con cui aveva un legame. Sarà Andrés, il marito di Josefa, ad assumere la sua difesa e farla assolvere. Violeta partirà per Antigua, dove si rifarà una vita insieme a Bob. Nella terza parte Josefa, abbandonata da Andrés, raggiunge Violeta ad Antigua e ritrova la giusta dimensione della sua vita.

Qualcuno con cui correre
4 0 0
Libri Moderni

Grossman, David <1954->

Qualcuno con cui correre / David Grossman ; traduzione di Alessandra Shomroni

Milano : Mondadori, 2001

Scrittori italiani e stranieri

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Assaf è un sedicenne timido ed impacciato a cui viene affidato un compito singolare: ritrovare il proprietario di un cane abbandonato seguendolo per le strade di Gerusalemme. Correndo dietro all'animale, Assaf viene condotto di fronte a inquietanti personaggi, attraverso i quali ricompone i tasselli di un drammatico puzzle: la vicenda di Tamar, una ragazza solitaria e ribelle, fuggita da casa per andare a salvare il fratello, giovane tossicodipendente finito nella rete di una banda di malfattori. Qualcuno con cui correre è il ritratto di due adolescenti che si cercano, che forse si amano, che soffrono ma combattono con generosità per qualcosa che è dentro di loro.

Una luce quando è ancora notte
5 1 0
Libri Moderni

Goby, Valentine <1974- >

Una luce quando è ancora notte / Valentine Goby ; traduzione di Laura Bosio

Milano : Guanda, 2015

Narratori della fenice

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0
 Tra due mari
3 1 0
Libri Moderni

Abate, Carmine <1954->

Tra due mari : romanzo / Carmine Abate

Milano : Mondadori, 2002

Scrittori italiani e stranieri ;

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Giorgio Bellusci ha un sogno nella vita: ricostruire dalle fondamenta il Fondaco del Fico, un'antica locanda appartenuta alla sua famiglia, una stazione di posta nella quale si fermò a dormire Alexandre Dumas. La famiglia di Giorgio è cosmopolita, perché sua figlia ha sposato un bancario tedesco, figlio di un famoso fotografo che, negli anni Cinquanta, fece un viaggio di formazione in Calabria. E da questo matrimonio nasce Florian, il narratore della storia, nipote di Giorgio Bellusci, un ragazzo mezzo tedesco e mezzo calabrese.

La famiglia che perse tempo
2 1 0
Libri Moderni

Salabelle, Maurizio

La famiglia che perse tempo / Maurizio Salabelle

Macerata : Quodlibet, 2015

Compagnia extra ; 45

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Luce perfetta
4 1 0
Libri Moderni

Fois, Marcello

Luce perfetta / Marcello Fois

Torino : Einaudi, 2015

  • Copie totali: 3
  • A prestito: 2
  • Prenotazioni: 0
Paradiso e inferno
3 0 0
Libri Moderni

Jón Kalman Stefansson <1963->

Paradiso e inferno / Jon Kalman Stefansson ; traduzione di Silvia Cosimini

Milano : Iperborea, 2011

Iperborea ; 190

  • Copie totali: 4
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: È l'Islanda, dove le forze primordiali della natura rendono i destini immutabili nel tempo, il luogo di questo racconto di gente di mare persa nell'asprezza dei giorni e delle notti, di un ragazzo segnato dalla solitudine, e del suo grande amico Bárour, pescatore di merluzzo per necessità, ma in realtà poeta, sognatore, innamorato dei libri e delle parole, le uniche in grado di consolarci e asciugare le nostre lacrime, sciogliere il ghiaccio che ci stringe il cuore. Parole che possono anche essere fatali: come per Bárour, rapito da quel verso del Paradiso perduto di Milton che ha voluto rileggere prima di imbarcarsi, al punto da dimenticare a terra la cerata, correndo il rischio di trovare una morte invisibile e silenziosa come quella dei pesci. Storia di tragedia e di ritorno alla vita all'inseguimento di un destino diverso, Paradiso e inferno è un'avventura iniziatica, un viaggio metafisico, la ricerca di un senso e di uno scopo alto nella vita, ma soprattutto un inno al potere salvifico delle parole. Con una scrittura magnetica che decanta l'essenziale, Joón Kalman Stefánsson racconta con infinita tenerezza un'amicizia, la storia di due ragazzi che si innalza in una sfera magica sopra il frastuono del mondo, per ricordare che la vita umana è sempre una gara contro il buio dell'universo, in cui non abbiamo bisogno di parole per sopravvivere, ne abbiamo bisogno per vivere.

I clienti di Avrenos
2 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges <1903-1989>

I clienti di Avrenos / Georges Simenon ; traduzione di Federica Di Lella e Maria Laura Vanorio

Milano : Adelphi, 2014

Biblioteca Adelphi ; 624

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Una città, Istanbul, ancora avvolta, all'inizio degli anni Trenta, da un'aura di eccitante depravazione. Una giovane donna, Nouchi, candidamente perversa, seraficamente crudele, e capace di sedurre chiunque senza mai concedersi a nessuno. Un uomo non più giovanissimo, distinto ma squattrinato, che si è lasciato irretire, una sera, nel night-club dove Nouchi lavorava come entraîneuse, e che lei manovra a suo piacimento. Un gruppo di sfaccendati-artisti, giornalisti, uomini d'affari, nobili decaduti, viveur di mezza tacca -, che si ritrovano nel ristorante di Avrenos e passano le notti a bere raki e a fumare hashish, e che di Nouchi sono tutti più o meno innamorati. Se Emmanuel Carrère (che ne ha tratto una sceneggiatura televisiva) ha potuto dichiarare: I clienti di Avrenos è un capolavoro, è soprattutto perché di personaggi femminili sconcertanti come Nouchi non se ne incontrano molti nei romanzi di Simenon - e non solo. Non ha ancora diciott'anni, non è particolarmente bella, ha una faccia irregolare e due occhi penetranti come punte di spillo; ed è ben decisa a non conoscere mai più la miseria e la fame che hanno segnato la sua infanzia viennese. A questo scopo giocherà tutte le sue carte - anche le più rischiose. Di Istanbul, dove bisogna soltanto accettare la vita come viene, abbandonandosi ai suoi perfidi incantesimi, Simenon fa la cornice perfetta per le trame ambiziose e svagate della sua incantevole, implacabile protagonista.

Il collare rosso
0 1 0
Libri Moderni

Rufin, Jean Christophe

Il collare rosso / Jean-Christophe Rufin ; traduzione dal francese di Alberto Bracci Testasecca

Roma : E/O, 2014

Dal mondo

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Central Park
3 0 0
Libri Moderni

Musso, Guillaume

Central Park / Guillaume Musso ; traduzione di Sergio Arecco

[Milano] : Romanzo Bompiani, 2015

Narratori stranieri

  • Copie totali: 7
  • A prestito: 3
  • Prenotazioni: 0

Abstract: New York. Otto del mattino. Alice, una giovane poliziotta di Parigi, e Gabriel, pianista jazz americano, si svegliano ammanettati tra loro su una panchina di Central Park. Non si conoscono e non ricordano nulla del loro incontro. La sera prima, Alice era a una festa sugli Champs-Elysées con i suoi amici, mentre Gabriel era in un pub di Dublino a suonare. Impossibile? Eppure... Dopo lo stupore iniziale le domande sono inevitabili: come sono finiti in una situazione simile? Da dove arriva il sangue di cui è macchiata la camicetta di Alice? Perché dalla sua pistola manca un proiettile? Per capire cosa sta succedendo e riannodare i fili delle loro vite, Alice e Gabriel non possono fare altro che agire in coppia. La verità che scopriranno finirà per sconvolgere le loro vite.