ANGELO D'ANDREA

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

La separazione del maschio - Francesco Piccoli

mi è piaciuto, abbastanza anche se penso che Piccolo indugi troppo e con con troppo compiacimento sull'aspetto prettamente sessuale del protagonista, le sue numerose avventure in contemporanea, la sua infedeltà matrimoniale mai analizzata però criticamente e anzi raccontata spesso con linguaggio stancamnete scurrile (quello tipico della "confessione a sè", del diario in prima persona) che contrasta un po' troppo con l'idea che ci si fa del personaggio nelle prime decine di pagine. Ad un certo punto, il personaggio si volgarizza e, dovendo acquisire più interesse, ne perde, almeno ai mie occhi. Comunque, è la storia di un uomo separato che come tutti i separati lo è già nel cuore, prima che con la moglie, troppo preso dalla mania sessuale fine a se stessa, troppo preso dal soddisfacimento, dal piacere. E anche il rapporto con la figlia non raggiunge chissà quali vette dello spirito, pur essendo quell'amore l'unico che lo lascia ancora un po' umano. Per il resto è tutto buon sano vecchio istinto animale (domestico) maschio...

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate