Non ditelo allo scrittore
0 1 0
Materiale linguistico moderno

Basso, Alice

Non ditelo allo scrittore

Abstract: A Vani basta notare un tic, una lieve flessione della voce, uno strano modo di camminare per sapere cosa c’è nella testa delle persone. Una empatia innata che Vani mal sopporta, visto il suo odio per qualunque essere vivente le stia intorno. Una capacità speciale che però è fondamentale nel suo mestiere. Perché Vani è una ghostwriter. Presta le sue parole ad autori che in realtà non hanno scritto i loro libri. Si mette nei loro panni. Un lavoro complicato di cui non può parlare con nessuno. Solo il suo capo sa bene qual è ruolo di Vani nella casa editrice. E sa bene che il compito che le ha affidato è più di una sfida: deve scovare un suo simile, un altro ghostwriter che si cela dietro uno dei più importanti romanzi della letteratura italiana. Solo Vani può trovarlo, seguendo il suo intuito che non l’abbandona mai. Solo lei può farlo uscire dall’ombra. Ma per renderlo un comunicatore perfetto, lei che ama solo la compagnia dei suoi libri e veste sempre di nero, ha bisogno del fascino ammaliatore di Riccardo. Lo stesso scrittore che le ha spezzato il cuore, che ora è pronto a tutto per riconquistarla. Vani deve stare attenta a non lasciarsi incantare dai suoi gesti. Eppure ha ben altro a cui pensare. Il commissario Berganza, con cui collabora, è sicuro che lei sia l’unica a poter scoprire come un boss della malavita agli arresti domiciliari riesca comunque a guidare i suoi traffici. Come è sicuro che sia arrivato il momento di mettere tutte le carte in tavola con Vani. Con nessun’altra donna riuscirà mai a parlare di Chandler, Agatha Christie e Simenon come con lei. E quando la vita del commissario è in pericolo, Vani rischia tutto per salvarlo. Senza sapere come mai l’abbia fatto. Forse perché, come ha imparato leggendo La lettera scarlatta e Cyrano de Bergerac, ogni uomo aspira a qualcosa di più grande, che rompa ogni schema della razionalità e della logica. Vani è ormai uno dei personaggi più amati dai lettori italiani. Dopo il successo dell’Imprevedibile piano della scrittrice senza nome e di Scrivere è un mestiere pericoloso, Alice Basso torna con la perfezione e l’originalità di uno stile che le ha portato l’ammirazione della stampa più autorevole. Un nuovo romanzo, stesse caratteristiche imperdibili: libri, indagini, amore e una protagonista che diventerà come un’amica un po’ strana che non riuscirete più ad abbandonare


Titolo e contributi: Non ditelo allo scrittore : [romanzo] / Alice Basso

Pubblicazione: Milano : Garzanti, 2017

Descrizione fisica: 316 p. ; 23 cm

Serie: Narratori moderni

ISBN: 978-88-11-67344-6

Data:2017

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore)

Classi: 853.92 Narrativa in lingua italiana. 2000- (21)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2017
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: fiction
Contenuto (Area 0) (181)
  • Chiave di collegamento: z01
  • Forma del contenuto: testo
  • Tipo di contenuto: x
  • Tipo di movimento: x
  • Tipo di dimensione: non applicabile
  • Tipo di sensorialità: visivo
Mediazione (Area 0) (182)
  • Chiave di collegamento: z01
  • Tipo di mediazione ISBD: unmediated
Supporto (Area 0) (183)
  • Chiave di collegamento: z01
  • Sistema di codifica: rdacontent

Sono presenti 3 copie, di cui 3 in prestito.

Biblioteca Collocazione Barcode Stato Prestabilità Rientra
S. LUCIA 853.914 BASS NON SBU191318 In prestito 29/08/2018
S. MICHELE 853.914 BAS NON SBU185424 In prestito 10/09/2018
QUINTO 853.914 BSS NON SBU189116 In prestito 29/08/2018
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Insolente, infatuata e terribilmente intelligente, la Vani, ormai, si conferma un'evasione di pura simpatia.
Alice Basso più scrive, più appassiona. Consigliato; ovviamente dopo gli altri due.

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.