Community » Forum » Recensioni

Le invisibili furie del cuore
5 1 0
Boyne, John

Le invisibili furie del cuore

Milano : Rizzoli, 2018

Abstract: Questa è la storia di Cyril Avery, anima bella venuta al mondo nella profonda Irlanda cattolica del 1945 e fin da subito alla ricerca di un posto nel quale potersi sentire a casa. Dopo la nascita, la madre sedicenne lo aveva consegnato a una monaca redentorista perché si occupasse della sua adozione, e Cyril era finito a vivere in una casa ricca, sotto la tutela di due genitori eccentrici, non esattamente affettuosi: cresceva così un bambino alla deriva, ancorato al mondo solo grazie all'amicizia con Julian Woodbead, passione infantile, primo e decisivo innesco che gli avrebbe fatto intuire l'uomo che era destinato a essere. Diventato adulto, in una ricerca ininterrotta della propria identità, Cyril viaggerà tra l'America e l'Europa incrociando le grandi paure collettive che hanno contrassegnato il Novecento, la cupa violenza dell'Ira, il dolore inaffrontabile dell'Aids.

283 Visite, 1 Messaggi
Utente 5681
3 posts

Libro straordinario, posso dire, senza esagerare, che è il più bello che io abbia letto. Quasi 700 pagine che scorrono senza mai, mai un momento di noia. Racconto che parte "in quarta" con una vicenda pesantissima, legata all'opprimente morale cattolica nell'Irlanda dei primi del '900, e che poi prosegue narrando la vita di Cyrill, con continui e sorprendenti colpi di scena...una vera odissea! Lettura emozionante, che rimarrà scolpita nel mio cuore per lungo tempo. La scrittura è eccellente, l'ironia è la cifra stilistica di questo romanzo, ironia che allenta la tensione senza sminuirne il contenuto. Ho sorriso e pianto molto... lo consiglio spassionatamente.

  • «
  • 1
  • »

773 Messaggi in 699 Discussioni di 84 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.