Zaha Hadid 43030.XL2

Nata a Bagdad il 31 ottobre 1950, Zaha Hadid si è spenta il 31 marzo 2016 per un attacco cardiaco in un ospedale di Miami. E' stata la prima donna a vincere il Premio Pritzker, che in architettura equivale a un Premio Nobel. Tra i suoi progetti, che uniscono architettura, arte e design, ci sono il London Olympic Aquatic Centre, il MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma, e il Trampolino di Bergisel e Innsbruck, in Austria.

Bibliografia sulle opere di Zaha Hadid.

Trovati 7 documenti.

Margherita Guccione racconta Zaha Hadid
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Margherita Guccione racconta Zaha Hadid : ambiente tra creatività e razionalità / regia di Michele Calvano

Roma : Gruppo Editoriale L'Espresso [distributore], ©2015

Il caffè dell'architettura ; 4

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: «Entrando in uno spazio architettonico le persone dovrebbero provare una sensazione di armonia, come se stessero in un paesaggio naturale». In questa frase è racchiusa la filosofia di Zaha Hadid, irachena di nascita ma londinese d’adozione. Il suo stile visionario unisce creatività e razionalità, come è possibile ammirare nei suoi celeberrimi Vitra Campus di Weil Am Rhein in Germania, Guangzhou Opera House in Cina e MAXXI di Roma.

 MAXXI
0 0 0
Libri Moderni

MAXXI

MAXXI : Museo nazionale delle arti del 21. : guide / [edited by Sofia Bilotta, Alessio Rosati]

Milano : Electa, 2010

Abstract: Agile guida all'edificio di Zaha Hadid e alle collezioni del Maxxi, con una scelta dei capolavori dell'arte e dell'architettura pubblicati a piena pagina. Uno strumento fondamentale per scoprire le differenti vocazioni della nuova istituzione culturale italiana, le sue collezioni di arte e di architettura, di fotografia, gli archivi e gli altri strumenti offerti a chiunque voglia approfondire i molteplici volti della creatività contemporanea.

 Zaha Hadid
0 0 0
Libri Moderni

De Sessa, Cesare

Zaha Hadid : eleganze dissonanti / Cesare De Sessa

[Torino] : Testo & immagine, 1996

Universale di architettura ; 1

Abstract: Zaha Hadid è fra gli architetti più significativi di questa fine millennio. Le sue opere e i suoi progetti sono stati pubblicati in tutto il mondo e illustrano in modo magistrale il decostruttivismo in architettura.

 Hadid digitale
0 0 0
Libri Moderni

Schumacher, Patrik

Hadid digitale : paesaggi in movimento / Patrik Schumacher

Torino : Testo & immagine, 2004

Universale di architettura ; 156

Abstract: Questo volume descrive il passaggio, concettuale prim'ancora che pratico, avvenuto nell'opera di Zaha Hadid dal disegno tradizionale alla rappresentazione digitale. Il segno distintivo della prima fase del lavoro dell'architetto iraniano è stato rappresentato dal l'innovazione e dall'ampliamento degli strumenti di rappresentazione grafica utilizzati come nuove tecniche progettuali. Su queste basi sono stati sviluppati un nuovo linguaggio architettonico e una nuova concezione dello spazio.

La città che sale
0 0 0
Libri Moderni

La città che sale = We try to build the future / a cura di Danilo Eccher con Odile Decq

Milano : Electa, [2007]

Abstract: L'esposizione si propone come un percorso di investigazione sulla natura della costruzione e prevede la partecipazione di alcuni dei più rappresentativi architetti della scena internazionale come Zaha Hadid, Arata Isozaki, Massimiliano Fuksas e Frank O. Gehry, insieme ad artisti contemporanei che fanno del progetto e della costruzione nello spazio il proprio terreno di sconfinamento creativo, come ad esempio Anish Kapoor.

MAXXI materia grigia
0 0 0
Libri Moderni

MAXXI materia grigia : il racconto della costruzione / a cura di Mario Avagnina, Margherita Guccione, Silvia La Pergola

Milano : Electa ; [Roma] : MAXXI, 2010

Libri MAXXI

Abstract: Il cantiere, ormai concluso, non ha rappresentato solo la realizzazione di un progetto molto innovativo ma è stato necessariamente anche luogo di grande sperimentazione costruttiva e tecnica. La costruzione di una grande opera architettonica è un'avventura insieme difficile ed esaltante. In quanto entità complessa, un edificio interessante ha sempre dietro di sé una storia da raccontare. Materia grigia racconta l'epica della costruzione ricostruendo la nascita dell'edificio attraverso le voci dei protagonisti, i documenti che descrivono l'evoluzione dello spazio del museo dal concept alla costruzione, l'alchimia della trasformazione della materia (cemento, acciaio e vetro) in campi continui. La struttura editoriale segue, come una sorta di diario, l'indice cronologico dei fatti.

Zaha Hadid
0 0 0
Libri Moderni

Zaha Hadid / [catalogo a cura di Zaha Hadid]

Milano : Electa, c2009

Abstract: Capace di tradurre l'immaginazione in immagine, e l'immagine in architettura, Zaha Hadid è la prima donna ad essere stata insignita dell'autorevole Pritzker Prize nel 2004. Coraggiosa e forte di un linguaggio non riconducibile a nessuna specifica tipologia architettonica di tipo tradizionale, Zaha Hadid sfida continuamente i limiti riconosciuti all'architettura, all'urbanistica e al design, creando opere dalle spazialità complesse, caratterizzate da dinamismo e fluidità e sempre in rapporto al paesaggio e alla geologia. I suoi progetti sono esempi acclamati di un'architettura che trasforma l'idea di futuro attraverso inesplorati concetti spaziali e forme visionarie.