Benvenuto!

Benvenuto nel nuovo OPAC delle biblioteche del Comune di Verona.

Da questa pagina è possibile fare ricerche su tutto il catalogo, che comprende la Biblioteca Civica, le Biblioteche di Pubblica Lettura del Comune di Verona e le biblioteche aderenti all'Archivio Bibliografico Veronese. Per trovare i documenti desiderati è sufficiente inserire i termini della ricerca nel box in alto ("Ricerca nel catalogo") o, per una ricerca più precisa, effettuare una "Ricerca avanzata".

 

La Shoah e il dopo: Paul Celan

In occasione della celebrazione del Giorno della memoria (27 gennaio 2015), le biblioteche di Verona hanno preparato una bibliografia sul poeta Paul Celan.
Sul tema della Shoah sono disponibili anche una bibliografia per bambini e ragazzi, una bibliografia su Hannah Arendt e una filmografia.

Archeologia del Novecento. Archivio Bassotto

I libri fotografici dei fratelli Enzo e Raffaello Bassotto conservano le immagini di un passato prossimo che è già storia. Le loro fotografie ripropongono luoghi, oggetti e paesaggi a noi vicini nel tempo e tuttavia già ignoti, tanto da poter essere considerati come reperti archeologici risalenti a un'epoca alla quale non apparteniamo più.
Vai alla bibliografia

Antologia di Spoon River

Esattamente 100 anni fa, nel 1915, Edgar Lee Masters pubblicava Antologia di Spoon River...

Aiutiamoli a crescere

Genitori, insegnanti, educatori, chiunque abbia un compito educativo e dedichi parte o tutta la propria vita ai bambini e ai ragazzi, potrà trovare un prezioso aiuto nei libri che la Biblioteca Civica Ragazzi ha raccolto nella sezione R-ADU.

Vedi tutti

Novità: Civica e biblioteche di quartiere

Eventi Biblioteca Civica e Centro Audiovisivi

Caricamento...Mostra altri
Vedi tutti

Last Posts

Lucy - Cristina Comencini

Attraverso il racconto di un grande amore ed una separazione dolorosa , l'autrice riesce a descrivere la grande difficoltà dell'essere donna e la quasi impossibilità per le donne di realizzarsi su più fronti godendo di aiuto e comprensione .....l'unico ruolo in cui la donna viene riconosciuta ed in cui si riconosce è il focolare domestico..........Una scelta diversa spesso preclude tutto il resto.
bello profondo e triste consigliato.

Fratello e sorella - Joanna Trollope

libro che tratta il vuoto emotivo di figli adottivi adulti, la loro voglia di conoscere le proprie origini e gli esiti non sempre felici delle loro ricerche. Davvero un analisi attenta dal punto di vista di tutti i membri della famiglia; paure aspettative delusioni e prese di coscienza. Impossibile ancora una volta non fermarsi a riflettere e non apprezzare una scrittrice che raccontando ci aiuta a capire ed a trovare più verità.

L' arte di dimenticare - Anita Nair

un libro che racconta vizi e virtù dell'India borghese orientata al futuro ma ancora legata a riti tradizioni e modi di pensare fuori dal tempo, per cui una moglie abbandonata diventa un paria della società ed una ragazza non può esibire i propri piercing senza dare scandalo; in questo universo impietoso e colmo di contraddizioni Mira e Jack interrompono la spirale del dolore e della rassegnazione per dar vita ad un nuovo inizio libero dai retaggi delle loro vite passate. Lettura impegnativa. Consigliato.

Tentativi di botanica degli affetti - Beatrice Masini

Primi ottocento Bianca diciannovenne acquarellista botanica, assume un importante incarico presso una nobile famiglia milanese; da ritrattista di piante e fiori si trasforma presto in attenta osservatrice dei comportamenti e delle dinamiche familiari restandone suo malgrado invischiata anche a causa della sua inesperienza ed ingenuità. Prosa elegante e raffinata spesso di difficile comprensione, il romanzo ha comunque un grande fascino ed incanta la capacità dell'autrice di raccontare senza rivelare. Non perfetto ma decisamente intrigante. consigliato.

Norwegian wood - Murakami Haruki

un libro malinconico e nostalgico ma anche divertente ed irriverente, si riconosce una componente autobiografica e in alcune parti non si può non partecipare alla sofferenza del protagonista, che in questo libro ha un nome.
Mi è piaciuto molto Watanabe un tipo normale anzi forse inferiore alla media ma di cui è impossibile non apprezzare la grande sensibilità. Forse ho preferito altri libri dell'autore perchè meno permeati di atmosfere tristi ma in questo c'è qualcosa di veramente autentico e originale. consigliato.